Torrecuso. Covid 19, Controlli davanti agli esercizi commerciali 

Non si arrestano i controlli della Polizia Locale di Torrecuso sul territorio comunale per il rispetto delle misure emergenziali di contrasto al coronavirus, alla luce degli ultimi  provvedimenti del Governo e della Regione Campania.
Un’attività che l’organo di polizia comunale sta organizzando quotidianamente garantendo la maggiore copertura possibile del territorio insieme alle altre forze dell’ordine nonché i volontari della protezione civile.
Intanto il sindaco di Torrecuso, Angelino Iannella, ha disposto che l’accesso negli esercizi commerciali, uffici pubblici, poste e banche che insistono sul territorio torrecusano è consentito solo a chi indossa guanti monouso e mascherine o altri sistemi di protezione della bocca e del naso. Ed ecco che sia la Polizia Municipale che i Carabinieri hanno  intensificato i controlli anche e soprattutto in questi giorni che precedono la Santa Pasqua, nei pressi degli esercizi commerciali, proprio per contenere il rischio di contagio.
 Inoltre il sindaco Iannella ha lanciato un appello ai suoi concittadini : “sono state riscontrare delle difformità  nelle domande inoltrate al comune per l’assegnazione  di contributi  economici  dovuti all’emergenza  Covid-19, – dice Iannella – per tale ragione vi invito a compilare le domande correttamente, a firmarle, ad allegare il documento di riconoscimento, a rispondere a tutti i punti indicati nella seconda pagina, a leggere attentamente il modello e rendere dichiarazioni veritiere,  per evitare di incorrere nell’art. 75 del D.P.R. n. 445/00 ( sanzioni penali)  e  nella decadenza  dei benefici. Tanto si raccomanda – sottolinea Iannella – in quanto le domande  incomplete non verranno  esaminate.
Per favore – conclude il sindaco – fate con calma e coloro che già hanno presentato le domande incomplete (ne sono oltre il 50% ) sono sollecitati a rifarle, con la dovuta calma. Qualora vi siano problemi sulla compilazione si ricorda che gli uffici comunali sono a disposizione . Usiamo bene il tempo in cui siamo costretti a restare in casa”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here