Resistenze Musicali. “La Tromba nel cinema”, chiude in bellezza l’esperienza in streaming

Resistenze Musicali, la rassegna musicale on line sulla pagina Facebook di Accademia di Santa Sofia, è stata arricchita dal Concerto in  streaming di Nello Salza, trombettista orgoglio nazionale, definito dalla critica  “La Tromba del cinema”.

L’Accademia di Santa Sofia, importante realtà di resistenza culturale nel panorama nazionale, ha reagito con fermezza al periodo di emergenza e isolamento causati dal corona virus con una rassegna di concerti tutta sul Web ma sempre caratterizzata da una precisa scelta stilistica, dei contenuti e degli interpreti, per garantire al suo folto pubblico anche Social la continuità necessaria alla sua vocazione primaria di promotrice e divulgatrice di musica e cultura.

Un doveroso e costante impegno quello dell’ Accademia di Santa Sofia, per ricordarci che la musica non si ferma neanche al tempo del corona virus con un percorso intenso, di cinque valorosi appuntamenti attraverso la musica di tutti i tempi con un programma variegato che ha spaziato dalla musica classica, al tango, al jazz, con autorevoli concertisti, esecutori e interpreti di fama mondiale: Cristiano Burato con “Chopin mon amour”, Emilia Zamuner e Tommi De Paola con il jazz di “Viaggiando in musica”, Hector Ulisses Passarella con “Vi racconto il  Bandoneon”, Marco Serino con Bach e Tartini. 

Alcuni di loro hanno fatto la storia della musica del nostro paese contribuendo all’incisione di alcune tra le più famose colonne sonore del cinema italiano e internazionale.

Come Nello Salza, trombettista di esperienza che con il suo talento, fin da giovane, ha partecipato al successo planetario dei capolavori della settima arte prodotti da maestri indiscussi del cinema mondiale come Sergio Leone, Federico Fellini, Mario Monicelli, Quentin Tarantino, Luigi Zampa, Ettore Scola, Roberto Benigni, Massimo Troisi, grazie alle magistrali colonne sonore di straordinari compositori come Ennio Morricone, Riz Ortolani, Nicola Piovani, Luis Bacalov, Armando Trovajoli, Piero Piccioni, Pino Daniele, e molti altri. 

Così Nello Salza, supportato da un tappeto sonoro realizzato dal Nello Salza Ensemble, ha aperto con il brano “La Lettera di Lincoln” – di cui conserva a casa copia autografa con complimenti e dedica personale – scritto per lui da Ennio Morricone per la colonna sonora (Premio Oscar e Golden Globe) di “The Hateful Eight” di Quentin Tarantino, 

Ha poi eseguito la sua bella composizione Una tromba intorno al mondo come omaggio alla sua pluridecennale carriera in giro per il mondo. 

Suggestiva e travolgente commozione con le musiche di Nicola Piovani per “La vita è bella” (Premio Oscar) di Benigni e di Ennio Morricone per gli assoluti, memorabili capolavori di Sergio Leone, la cosiddetta Trilogia del dollaro, e poi Giù la testa, C’era una volta il West e C’era una volta in America.

Non è mancato l’omaggio a Pino Daniele e Massimo Troisi con il brano Quando dal  film “Pensavo fosse amore… invece era un calesse”.

Un emozionante tuffo nei ricordi con la trilogia dedicata ad Alberto Sordi, da Il Marchese del Grillo a Il Medico della Mutua, passando per Ladro lui ladra lei. 

Il bis è stato dedicato agli eroi contemporanei della pandemia, l’arrangiamento di Gioacchino Galiena della celeberrima indimenticabile We are the world di Michael Jackson e Lionel Richie.

Il concerto introdotto  dall’intervista-presentazione di Marcella Parziale,  chiude una rassegna importante per il particolare momento che stiamo vivendo, ma con l’ottimo risultato di queste Resistenze Musicali si chiude soltanto un ciclo.

La musica non si ferma e Accademia di Santa Sofia con quasi 300.000 appassionati raggiunti dallo streaming in Italia e all’estero, promette altre inarrestabili iniziative musicali e culturali da promuovere in alternativa agli eventi dal vivo.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here