Inchiesta depuratori. Palladino bacchetta De Pierro:” dovrebbe chiedere la convocazione del consiglio”

Il Capogruppo Pd, Francesco De Pierro, ha reso delle considerazioni in merito  allinchiesta depuratori Gesesa (partecipata Acea), affermando finanche che “il Comune potrebbe essere parte lesa”. A dichiararlo l’ex consigliere comunale Marcello Palladino.

La Giustizia tuttavia farà il suo corso e la vicenda penale, procederà secondo le garanzie di legge. Sull’apertura di un’istruttoria anche da parte dell’Amministrazione comunale, che De Pierro propone e auspica, è doveroso che si acceleri onde poter rassicurare cittadini ed utenti.

Francesco De Pierro, capo del partito di opposizione alla Giunta Mastella, sottolinea Marcello Palladino, dovrebbe secondo il modesto parere dello scrivente, favorire la convocazione di un Consiglio Comunale aperto perché si discuta della gestione idrica, della depurazione ed affronti anche la questione “tetracloroetilene, di cui tanto si è parlato nei mesi scorsi (la potabilità delle acque, a dire a il vero, è stata sempre confermata dalla società), oltre alla proposta del Comitato “Acqua bene comunecirca l’indizione di un referendum consultivo sulla gestione dell’acqua e, in ultimo, ci si confronti sull’estensione del servizio idrico alle contrade dove attualmente tale servizio è ancora assente (c.da Cese, Stella, parte di c.da Imperatore, parte di c.da Panelli, etc…).

Palladino ricorda al Capogruppo PD, partito questultimo che si pone all’opposizione della maggioranza consiliare che, sono state raccolte oltre 3200 firme di cittadini beneventani che vogliono liberamente esprimersi sulla gestione dell’acqua pubblica, chiedendo alle Istituzioni democratiche di favorirne la consultazione referendaria.

Quando migliaia di cittadini chiedono di esprimersi, anche se non si condivide il quesito da sottoporre all’elettorato, è necessario che si attivino tutte le procedure utili affinché tale consultazione sia indetta e possibilmente accorpata alle elezioni regionali che si terranno verosimilmente nel prossimo mese di settembre, così conclude Marcello Palladino

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here