Aspi: fonti, domani Cdm non risolutivo

Roma, 13 lug. (Adnkronos) – Formalmente non è ancora convocato, inizialmente avrebbe dovuto tenersi 11. Il Consiglio dei ministri che domani dovrebbe affrontare il dossier Aspi “potrebbe essere non risolutivo”, ovvero “non decidere” sul futuro delle concessioni ad Autostrade. Lo dicono all’Adnkronos diverse fonti di governo, alcune delle quali non escludono che la riunione possa slittare al pomeriggio o alla serata di domani, se non addirittura esser fissato nei giorni immediatamente successivi.

In Cdm si terrà un’informativa, come spiegato dallo stesso premier Giuseppe Conte da Berlino, ma la decisione “necessiterà ancora di qualche giorno, oltre che arrivare a Borse chiuse”, spiega una fonte di governo di primo piano, dicendosi convinta della fumata nera di domani. “Il premier ha fretta di decidere – spiegano altre fonti – sicuramente scioglierà la riserva presto, ma è difficile ciò avvenga già domani”.

“Si parte con un’informativa – spiega un altra fonte – tutto è aperto. Sulla base di quello che viene fuori in Cdm si deciderà, l’intenzione di Conte è chiudere”. Ma che ciò avvenga già domani “è difficile crederlo”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here