Conservatorio. La replica di Verga:” Accanimento su argomento non di pertinenza sindacale”

Non conosco i veri motivi per cui due sigle sindacali continuano ad accanirsi su un argomento che non è di pertinenza sindacale, il cui compito – è bene ricordarlo –  è quello  di tutelare il lavoro, rappresentare e difendere i diritti dei lavoratori, tra cui vi è la firma di accordi vincolanti che regolamentano il rapporto di lavoro, e i contratti collettivi.
Ebbene una delle due sigle che continua il suo incessante martellamento sull’argomento delle elezioni per il  rinnovo del Direttore, da anni non sottoscrive gli accordi sindacali aziendali, ed invece è molto più interessata agli atti delle procedure elettorali che sono nella stretta pertinenza dell’ufficio di Presidenza, e che tra l’altro non credo possano incidere in alcun modo sull’interesse dei lavoratori.
Tali reiterati atteggiamenti, rendono giustizia del  mancato consenso e la esclusione dagli attuali organismi aziendali eletti nel Conservatorio Nicola Sala.
Tanto premesso, al fine di non allarmare il corpo docente raggiunto dalla denigratoria nota sindacale –  in dispregio delle norme sulla privacy –  e forviante per l’opinione pubblica con reiterati e gratuiti attacchi personali, che rasentano la diffamazione dell’Istituzione, additando inadempienze del tutto inesistenti o peggio ancora prive di fondamento, chiarisco che oltre a trovarci in piena emergenza sanitaria da Covid 19, reiterata fino al 15 ottobre dal  Decreto-Legge 30 luglio 2020, n. 83 – Misure urgenti connesse con la scadenza della dichiarazione di emergenza epidemiologica da COVID-19 deliberata il 31 gennaio 2020, assicuro che le procedure elettorali per il rinnovo della carica di Direttore per il triennio 2020/2023 saranno avviate nei tempi e nei modi tali da garantire piena trasparenza, democraticità e libertà di voto a ciascun elettore così da fornire il nominativo del designato al Ministro dell’Università prof. Gaetano Manfredi, per gli adempimenti susseguenti nella tempistica indicata dalla normativa vigente, prima della scadenza del precedente mandato.
Tanto per rassicurare i responsabili sindacali affinchè possano in tranquillità  andare in ferie o per quanti le stessero già godendo,  avere  giornate un po’ più serene.
Prof. Antonio Verga

LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here