Mercoledì 16 settembre inaugurazione strutture Housing First

 

Ha avuto il via il progetto Housing First dell’Ambito B1, (capofila Benevento composto dai comuni di Apollosa, Arpaise, Ceppaloni e San Leucio del Sannio) finanziato dal PON Inclusione attraverso le risorse del PO I FEAD e del FSE sull’avviso 4/2016 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, e coprogettato con la Croce Rossa Italiana Comitato di Benevento che ne gestisce gli aspetti operativi. L’azione progettuale vede la partecipazione in partenariato del Comune di Benevento, della Protezione Civile e delle Sentinelle della Carità

L’intervento è mirato all’assistenza alle persone senza dimora concentrandosi su due tipologie di azioni: aiuti a bassa soglia da concedere a chi vive per strada e la possibilità di un inserimento temporaneo in unità abitative per i potenziali beneficiari che rispecchiano caratteristiche di idoneità all’ inserimento lavorativo.

Le azioni sono in essere da diversi mesi. Ad oggi, attraverso la distribuzione di aiuti a bassa soglia da parte dell’unità di strada della Croce Rossa Italiana di Benevento, sono stati consegnati kit per l’igiene sanitaria in tempo di Covid, oltre che dotazioni per la cura dell’igiene intima e personale a circa 50 persone che vivono in condizione di fragilità abitativa.

Dal lato dell’inserimento nelle unità abitative, già tre potenziali beneficiari sono stati inseriti presso i tre appartamenti a disposizione delle attività progettuali, due messi a disposizione dal Comune di Benevento e uno messo a disposizione da Croce Rossa Italiana Comitato di Benevento. Gli appartamenti, già operativi, verranno inaugurati mercoledì 16 settembre alle ore 11.30.

Gli interventi di Housing First, tuttavia, non si esauriscono unicamente in un aiuto materiale. Attraverso l’ausilio del Comune è stato predisposto un registro anagrafico dei senza dimora, in modo da consegnare loro una residenza e avere un censimento costante della situazione di disagio.

Hanno aderito al progetto, attraverso protocolli d’intesa, la Questura di Benevento, l’Ordine dei Medici Chirurghi di Benevento, Confindustria Benevento, e Coldiretti Benevento. L’accordo di collaborazione instaurato con la Questura ha dato già i primi risultati consentendo la regolarizzazione di due soggetti che insistevano sul territorio cittadino privi dei regolari permessi. Gli altri accordi, invece, sono tesi a facilitare l’accesso al mercato del lavoro dei beneficiari inseriti presso le soluzioni abitative e di convivenza.

I soggetti inseriti presso gli appartamenti, difatti, non possono stazionare negli stessi per un periodo superiore ai sei mesi; intervallo temporale nel quale devono provvedere, con l’aiuto degli attori del progetto, ha trovare una propria collocazione e ha gestire da soli una soluzione abitativa.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here