AGOSTINELLI: IL CONSIGLIERE DEL PARTITO DEMOCRATICO FAREBBE BENE A STUDIARE PRIMA DI ACCUSA

“Una pessima caduta di stile, quella del consigliere De Longis, oppure palese ignoranza.
Omne ignotum pro magnifico. Tutto ciò che è sconosciuto è sublime. Ed evidentemente tanto è, anche per il rinomato dottore. Da poco approdato professionalmente nella comunità di San Bartolomeo in Galdo, bene farebbe il dottorino ad approfondire gli atti e i fatti, prima di avventurarsi in sterili sproloqui mal consigliatigli”.
A sostenerlo è Carmine Agostinelli, Sindaco di San Bartolomeo in Galdo e Segretario Provinciale di Noi Di Centro, tirato in causa dal De Longis in entrambe le vesti.
“Il Consigliere accusa il Presidente Di Maria ed il Sindaco Mastella circa la lentezza delle procedure di aggiudicazione e utilizzazione dei fondi dell’edilizia scolastica. Innanzitutto, il consigliere De Longis dovrebbe ben sapere che “la politica” nulla può sulle procedure di aggiudicazione ed utilizzo dei fondi. La politica deve essere in grado di ottenere i finanziamenti! E se tanto è vero, come è vero, non possiamo che ringraziare Di Maria e Mastella per la mole di risorse che hanno saputo intercettare per l’Edilizia Scolastica Sannita. Dalle procedure di aggiudicazione, la politica deve essere totalmente estranea. Ma, evidentemente, certe cattive abitudini, molto care ad amici dell’accusatore in questione, stentano a svanire.
Il De Longis si spinge oltre, accusando di inerzia alcuni sindaci della nostra area politica, a cominciare, “dalla fascia tricolore di San Bartolomeo in Galdo, addirittura premiato con la nomina a segretario provinciale del partito”. Stia sereno il dottore, sostiene Agostinelli, non siamo certamente noi coloro che rovinano gli Enti o che perdono finanziamenti”. “Da ciò che sostiene – continua Agostinelli – De Longis frequenta ancora molto poco (e forse anche male) San Bartolomeo e ne sa ancora meno. Sono Sindaco da giugno del 2017. Quando sono arrivato ho trovato un Comune in ginocchio, senza un euro in cassa, con un’anticipazione di tesoreria tirata alle stelle, con 5 milioni di euro di debiti e senza la minima ombra di progetto spendibile. In silenzio e senza accusare nessuno, ho lavorato a testa bassa insieme a tutta la mia squadra: abbiamo risanato l’Ente, abbiamo dotato il Comune di un parco progetti senza precedenti, abbiamo intercettato finanziamenti straordinari per oltre 40 milioni di euro. Finanziamenti che i miei uffici stanno brillantemente attuando. Tra questi anche due finanziamenti per l’edilizia scolastica più uno per nidi e micro nidi, per un totale di oltre 6 milioni di euro: due in corso di realizzazione ed uno da aggiudicare entro il 31/12/2022. Quale sarebbe il finanziamento perso dal mio Comune?
Venga a trovarmi quando vuole, egregio Consigliere. Sarò felicissimo di mostrarle da vicino la rivoluzione che stiamo attuando. Le farò conoscere i progetti o meglio ancora, le farò ammirare e toccare con mano le realizzazioni delle opere. Approfondisca bene la prossima volta prima di lanciare accuse gratuite ed infondate su di me o sulla parte politica che mi onoro di rappresentare. Noi siamo gente del fare, lo sanno anche le pietre. Si faccia una passeggiata in incognita per le strade del nostro meraviglioso borgo e provi a chiederlo a qualunque viandante. Resterà sorpreso!”
Carmine AGOSTINELLI

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here