Alloggi di Capodimonte: passi in avanti verso l’assegnazione

Tavolo tecnico oggi a Palazzo Mosti sulla vicenda degli alloggi di Capodimonte. I lavori sono stati coordinati dall’assessore all’Urbanistica, alle politiche abitative ed ai rapporti con l’Acer Mariagrazia Chiusolo.
Hanno partecipato per Gesesa il presidente Domenico Russo e l’amministratore delegato Salvatore Rubbo e per Acer il Responsabile unico del procedimento Gianvito Bello e l’ing. Alfredo Rondina. Alla riunione per le sigle sindacali erano presenti Paolo Iorio (Sunia), Antonio Pagliuca (Uniat), Pasquale Basile (Asia-Usb) e Stefano Iovini (Sicet).
In rappresentanza del sindaco Clemente Mastella, ha preso parte alla riunione il vicesindaco Francesco De Pierro.
“Riteniamo molto positivo l’esito dell’incontro – spiega l’assessore Chiusolo – poiché si registrano passi in avanti significativi verso la conclusione dell’annosa vicenda e contiamo di poter arrivare, in tempi ragionevoli, all’assegnazione definitiva di tutti gli alloggi”.
In particolare, in merito ai trentadue alloggi di nuova costruzione, l’Acer ha comunicato che è avvenuta la presa in consegna dei lavori da parte del Consorzio aggiudicatario. I lavori ripartiranno prossima settimana e dovrebbero concludersi entro l’estate.
Stesso termine massimo di consegna anche per i lavori  dei venti alloggi sottotetto, per i quali mancano l’installazione degli ascensori e poche altre rifiniture.
La presenza al tavolo tecnico dei vertici di Gesesa ha consentito di affrontare anche la problematica dell’allaccio al depuratore. Ancorché occorra attendere la risoluzione della vicenda giudiziaria relativa al dissequestro dell’impianto, il presidente Russo e l’AD Rubbo hanno rappresentato che si è conclusa  la fase di rifunzionalizzazione idraulica e che sono attualmente in corso, tra l’altro, le acquisizioni delle autorizzazioni necessarie. Segnali che lasciano presagire una risoluzione positiva della vicenda. “Il tavolo tecnico sarà riaggiornato periodicamente. Ringrazio a nome dell’Amministrazione per la disponibilità mostrata tutte le parti in causa, da Acer a Gesesa. In particolare ringrazio poi i rappresentanti delle sigle sindacali con cui è stato avviato un confronto costruttivo che auspico possa concludersi nei prossimi mesi con la definitiva soluzione della vicenda, nell’interesse dei cittadini e della collettività”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here