ARTURO BASCETTA EDITORE A NEW YORK CITY: NEGLI USA I LIBRI ABE VARCANO LA PUBLIC LIBRARY


I libri delle collane storiche della ABE, soprattutto riferiti agli avvenimenti di Avellino, Benevento e del Regno di Napoli in genere, tutti prodotti da Bascetta Editore Arturo, sono stati acquisiti dalle più importanti librerie d’America: da oggi i primi esemplari sono anche a New York. Dopo le Università di Harward, Monumenta Historica della Germania, Oxford, l’Università della Pennsylvania, anche New York gratifica i nostri sforzi e soprattutto quelli degli autori della ABE che vedono coronarsi dei piccoli sogni per studiosi e professori che ci leggono Oltreoceano. Pubblicare con ABE significa davvero farsi conoscere dagli Appennini alle Ande. Un successo incredibile per un piccolo editore come ABE, nato appena 36 anni fa e partito dall’Arco di Pietrastornina, scalando, anno dopo anno le frastagliate vette delle librerie e degli archivi del mondo che solitamente si conquistano per gli studi scientifici da team di grandi esperti internazionali.‘Ora si aprono altri portoni per ABE – ha commentato il titolare della preziosa casa editrice con sede fra Avellino e Benevento – con le prossime fiere, da Venosa a Siviglia, che ci vedranno protagonisti anche in Europa, passando per la canzone napoletana al teatro Cortese di Napoli, per poi chiudere come ogni anno con gli amici di Avellino e di Benevento’. Del resto ABE Napoli, questo il nuovo marchio coniato dalla sede di via Mancini di Arturo Bascetta, è ormai nella rosa dei piccoli editori del Sud Italia, e sicuramente fra i primissimi in Campania, avendo sfiorato l’1% della produzione sul territorio (dati istat 2020), con quasi 100 titoli pubblicati lo scorso anno. ‘Sono trascorsi tanti anni – ha concluso Bascetta – da quei miei primi libri su Pietrastornina e Papa Paolo IV di Santangelo a Scala, che mi fecero vincere il premio Cillo Palermo al Gambrinus di Napoli. All’epoca ero uno sbarbatello, ma se ci penso sono passati quasi 40 anni’.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here