Benevento – Brescia: Le pagelle. Incontenibile Letizia. Attacco poco incisivo.

MONTIPO’ 6: Viene chiamato poco in causa dagli attaccanti bresciani. È incolpevole sul gol di Torregrossa su passaggio del capocannoniere di serie B, Alfredo Donnarumma. LETIZIA 7: Su di lui si sprecano gli aggettivi. Il capitano è incontenibile, corre su e giù per la fascia, impeccabile sia in fase difensiva che in quella offensiva, indubbiamente il migliore in campo. È costretto a lasciare il campo per un affaticamento muscolare e la differenza si vede. (67′ MAGGIO 5: Approccio negativo del difensore alla gara in quanto perde la palla che permette il vantaggio del Brescia) ANTEI 6,5: Disputa un buona gara finchè non è costretto ad uscire per l’ennesimo infortunio (51′ BILLONG 5,5: i suoi interventi sono imprecisi, non riesce a bloccare il cross di Donnarumma da cui nasce il vantaggio delle rondinelle) VOLTA 6: altra prova di spessore per il centrale difensivo che da sicurezza all’intero reparto, unica sbavatura la disattenzione sul gol subito. DI CHIARA 5,5: disputa nel complesso una buona gara ma ha le sue reponsanilità sull’azione da cui nasce il gol di Torregrossa. TELLO 5,5: il colombiano risulta poco incisivo in fase di impostazione e commette qualche sbavatura di troppo. DEL PINTO 6: altra prestazione tutta grinta per Lorenzo “anema e core”. È il valore aggiunto del centrocampo in questa fase della stagione. (’76 ASENCIO sv) BANDINELLI 6: Bucchi gli affida la cabina di regia, si propone spesso in avanti ma è poco incisivo, anche per via dei problemi muscolari che lo affliggono. IMPROTA 5,5: Corre molto sulla sua fascia di competenza ma non risulta mai realmente pericoloso, nel finale viene ammonito per simulazione. CODA 5,5: Fa molto lavoro sporco ma non costituisce mai una minaccia per il portiere bresciano Alfonso. INSIGNE 5,5: Sfiora il gol nel primo tempo ed è probabilmente l’unica azione degna di nota di tutta la partita. Allenatore – BUCCHI 5,5: Il Benevento fa 7 punti in tre giorni senza mai brillare. Probabilmente sbaglia i cambi in quanto sia Maggio sia Billong non guadagnano la sufficienza e Asencio risulta poco incisivo. Sul finale viene espulso per proteste.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here