Carfagna incontra mons.Accrocca: grande attenzione su Aree interne

Il ministro per il Sud e la Coesione Territoriale Mara Carfagna ha incontrato Mons. Felice Accrocca, promotore del confronto tra i vescovi delle Aree Interne e del documento che sollecita l’attenzione pubblica sui “diritti progressivamente negati” nell’Italia interna, con riferimento a salute, istruzione, lavoro, viabilita’, ambiente salubre. Il ministro ha confermato a Mons. Accrocca l’attenzione prioritaria che sara’ riservata ai Comuni delle aree interne sia con gli investimenti del Pnrr sia con il nuovo ciclo dei fondi di Coesione. “La Strategia per queste zone – ha fatto presente il ministro – uscira’ dalla fase sperimentale e assumera’ una forma stabile e definitiva all’interno delle politiche nazionali di sviluppo, grazie anche alla semplificazione degli strumenti di gestione che abbiamo inserito nel decreto Governance”.

Negli ultimi mesi il ministero ha impresso all’iter della Strategia un forte sprint, con 65 su 72 Accordi di Programma Quadro (APQ) sottoscritti o in via di sottoscrizione, pari a 1.038 milioni di euro sui 1.179 milioni previsti per l’attuazione della SNAI, e l’impegno a firmare gli Accordi rimanenti entro l’anno”. Non c’e’ dunque un problema di risorse, ha specificato il ministro, “ma dobbiamo tutti ragionare su come migliorare la qualita’ della spesa e su come accelerare la realizzazione degli interventi della Strategia 14-20”. In questo quadro, le sollecitazioni dei Vescovi sono importanti: “Non solo – ha detto Mara Carfagna – tengono alta l’attenzione delle istituzioni, ma sui territori invitano a non cedere allo scoraggiamento e spingono le comunita’ a fare rete, oltre ogni istinto campanilistico, e quindi a essere piu’ efficaci nell’elaborazione di progetti e nella loro realizzazione”.

Fonte: ASCA

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here