Chievo Verona al giro di boa a quota 26, l’obiettivo nel ritorno è quello di fare il salto di qualità.

Squadra regina dei pareggi – 8, come Empoli e Cosenza, squadra che esce fuori alla distanza (+7 punti guadagnati nelle riprese rispetto al 45’) – la formazione veneta gira a quota 26 punti e – al momento – sarebbe fuori dai playoff. Obiettivo del girone di ritorno maggior attenzione nei 15’ finali di primo tempo, dove – con 8 reti subite tra il 31’ ed il 45’ più extratime è la squadra più vulnerabile del torneo. Segre unico sempre presente – 19 su 19 – re dei minuti giocati a quota 1540’, Djordjevic e Meggiorini capocannonieri con 4 gol a testa, ben 7 i giocatori più decisivi, ciascuno con 3 punti portati alla causa clivense, ossia con una vittoria propiziata: in ordine alfabetico Di Noia, Djordjevic, Giaccherini, Meggiorini, Rodriguez, Segre e Vaisanen.

Legab.it

ARTICOLI CORRELATI