CIBO E CULTURA, COLDIRETTI AL TEATRO ROMANO PER LA FESTA REGIONALE DEL CUOCO. VIDEO-FOTO

Il Teatro Romano di Benevento ha ospitato la Festa Regionale del Cuoco, con la partecipazione di circa 150 chef provenienti da tutte le province della Campania.
Un appuntamento che é diventato l’occasione per la valorizzazione del cibo come percorso culturale, grazie alla collaborazione tra l’associazione Cuochi Benevento, l’Unione Cuochi della Campania e la Coldiretti di Benevento. L’evento è legato alla vicina ricorrenza di San Francesco Caracciolo, patrono dei cuochi d’Italia e compatrono di Napoli.
Le aziende agricole di Coldiretti – d’intesa con l’Associazione Cuochi Benevento, presieduta da Rocco Festa – hanno presentato ai palati raffinati dei cuochi campani una selezione di eccellenze agroalimentari sannite: dal vino al miele, dal caciocavallo di Castelfranco al prosciutto di Pietraroja, dalla Falanghina all’olio extra vergine biologico e tanto altro. Una formula innovativa per fare “b2b” tra operatori della ristorazione e aziende agricole.
Per l’occasione é stato firmato anche un protocollo d’intesa tra il Parco del Taburno, Coldiretti e Terranostra Campania per la promozione della candidatura UNESCO denominata “Global Geo Park”, che prevede la valorizzazione della ricettività in area protetta. Presenti il vicepresidente nazionale di Coldiretti Gennarino Masiello, il presidente del Parco Costantino Caturano e il presidente di Terranostra Manuel Lombardi.
Dopo la visita guidata al Teatro e i saluti delle autorità, mons. Francesco Iampietro, vicario del Vescovo, don Marco Capaldo, parroco della parrocchia di Santa Maria della Verità, e don Pierpaolo Ottone, padre spirituale dell’associazione, hanno concelebrato una santa messa.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here