CLANDESTINO A BORDO DI UN AUTOCARRO. OPERAZIONE DELLA POLSTRADA

Un altro clandestino è stato rintracciato dalla Polizia di Stato lungo il Raccordo Autostradale di Benevento.

Sabato scorso 23 Gennaio, intorno alle 13.30, un utente intento a pagare il pedaggio presso il casello autostradale di Benevento ha udito chiare grida di aiuto, provenienti da un autoarticolato fermo nella pista attigua a quella impegnata dall’automobilista.

Contattato tempestivamente la Sala Operativa della Polizia Stradale e seguendo le indicazioni dell’operatore all’altro capo del telefono, ha seguito il mezzo pesante fino allo svincolo di San Giorgio del Sannio dove era appostata la pattuglia che era stata precedentemente allertata e che ha provveduto ad intercettare il convoglio intimando l’ALT al camion.

Una volta fermo, gli operatori hanno notato che da sotto al mezzo, facendosi largo tra gli assi delle ruote posteriori, è uscita una persona che alla vista dei poliziotti ha tentato di darsi alla fuga, iniziando a correre lungo la trafficata arteria.

Gli agenti di polizia sono riusciti a  prontamente a bloccare il ragazzo  e successivamente hanno chiesto rinforzi per accertare se a bordo del mezzo con targa bulgara e condotto da un autista di nazionalità greca, vi fosse nascosto qualcun altro.

Una volta giunta in supporto la Volante della locale Questura, gli operatori hanno intimato all’autista di aprire il vano di carico che era chiuso a chiave ma a bordo, fortunatamente, non è stata rinvenuta nessun’altra persona.

Dopo l’arrivo dell’ambulanza sul posto per i necessari accertamenti sanitari dovuti al Covid, sia l’autista greco che il clandestino di origine curda, sono stati condotti presso gli Uffici della Polizia Scientifica per la necessaria identificazione.

Dai successivi approfondimenti svolti dal personale della Polizia Stradale e dell’Ufficio Volanti della Questura non sono emersi indizi di reità a carico dell’autista che ha potuto proseguire il suo viaggio verso la Spagna.

Il ragazzo è stato, invece, accolto presso una struttura messa a disposizione della Prefettura di Benevento in attesa di essere intervistato dall’Ufficio Immigrazione della Questura.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here