COMUNICATO STAMPA GENNARO SANTAMARIA

A dichiarare tutto ciò è il Segretario Provinciale dell’UDC, Gennaro Santamaria, che sullo stesso argomento aggiunge quanto segue:“Chiedere al Presidente Nardone di ritirare le proprie dimissioni come se nulla fosse stato denota improvvisazione e pressappochismo. La crisi si è aperta sulla sfiducia decretata dalla coalizione di centrosinistra su un preciso atto di programmazione amministrativa. Infatti, il deliberato del consiglio provinciale dello scorso 20 Agosto, ha bocciato la programmazione contenuta nel Piano Energetico Ambientale deliberato dal stesso consiglio provinciale. Soprattutto si evince, da alcune dichiarazione di queste ore, la totale confusione che esiste tra questo atto di programmazione energetica e il programma di gestione dei rifiuti provinciali. Infatti, le due centrale a biomassa non sono inserite nel programma di gestione dei rifiuti, ma, nel programma energetico provinciale come fonti alternative di approvvigionamento energetiche. E’ strano che esponenti della coalizione di governo ancora confondino tutto questo. Quindi, il povero Nardone ha davvero poco da sperare rispetto ad una situazione del genere. Il quadro si offusca ancora di più se si considerano le nubi che si profilano all’orizzonte dei rapporti nella coalizione di centrosinistra per la vicenda della Comunità Montana del Tammaro. Infatti, stando alle dichiarazioni del duo Pepe-Insogna, se la vicenda non dovesse risolversi in quella sede, si aprirà una guerriglia in tutti gli altri Enti Territoriali Provinciali. Insomma, se pure la crisi alla Rocca dei Rettori si dovesse risolvere, Nardone è già avvertito che potrebbe iniziare a ballare, così come successe qualche mese fa per la vicende della comunità montana del Taburno e del Comune di Sant’Agata, di nuovo come governo per via di queste turbolenze. Per quello che è il quadro che si profila ci auguriamo davvero che il Presidente Nardone tenga fede alle dimissioni date. Bisogna davvero introdurre un segno di rottura che spezzi questa spirale infernale, che oramai caratterizza le azioni e i comportamenti della coalizione di centrosinistra nella nostra provincia, che guarda alla semplice conquista del potere e non al governo dei bisogni della comunità amministrata.” Dott. Gennaro Santamaria

ARTICOLI CORRELATI