COVID. DE LUCA: “SCONSIGLIO CAPODANNO IN PIAZZA MA VALUTANO SINDACI”

“Faccio ancora appello ad evitare  assembramenti anche privati, feste, controfeste. Lo dico anche in  vista del Natale e del Capodanno. Invito i sindaci a fare valutazioni
di grande prudenza in relazione alle feste di Capodanno. Io faccio un
invito, poi dipende dalle scelte che fanno le singole amministrazioni
comunali in relazione alle feste di Capodanno”. Così il presidente
della Regione Campania Vincenzo De Luca, ribadendo la sua posizione in
merito ai festeggiamenti per il Capodanno.

“Io sono per sconsigliare queste feste – spiega – e adottare una linea
di prudenza, ma decidono i singoli Comuni quello che vogliono fare,
salvo che non ci dovesse essere un aggravamento pesante della
situazione epidemica, e in questo caso decide la Regione con ordinanze
vincolanti per tutti. Se la situazione rimane quella di oggi,
decideranno nella loro responsabilità le singole amministrazioni
comunali. Ripeto, io sono per una linea di prudenza perché diventa
impossibile fare controlli a Capodanno”.

Secondo De Luca “è chiaro che l’iniziativa in piazza può ridurre le
feste private, ma la mia sensazione è che dopo la festa in piazza si
fanno anche le feste nei locali e le feste private, per cui
raddoppiamo le occasioni di contagio. Ad oggi la situazione rimane
ancora gestibile, e dunque decidono le singole amministrazioni nella
propria responsabilità”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here