Covid: Moretti (Pd), ‘con piattaforma covax 50% vaccini esportati in 141 paesi’

Roma, 30 nov. (Adnkronos) – “Durante tutta la pandemia l’UE è rimasta equa e aperta al mondo grazie a Covax, un’iniziativa globale finalizzata all’accesso equo ai vaccini Covid-19 guidata da Gavi, la Vaccine Alliance, l’Organizzazione mondiale della sanità e la Coalition for Epidemic Preparedness Innovations (CEPI), insieme all’Unicef. L’Europa ha così esportato il 50% dei vaccini prodotti nell’Ue”. Così in un post su Facebook l’eurodeputata del Pd Alessandra Moretti.

“Fino alla fine di agosto, 700 milioni di dosi di vaccini sono state inviate in più di 140 paesi diversi nel mondo, tante quante sono state consegnate ai cittadini dell’Ue. Oltre 3 miliardi di euro dal Team Europe dell’Ue ci stanno avvicinando all’obiettivo di Covax di fornire almeno 1,8 miliardi di dosi ai paesi a basso reddito entro la fine del 2021. La Commissione ha assicurato all’UE 4,6 miliardi di dosi da sei produttori di vaccini, con la possibilità di condividerli con altri paesi, in particolare i Balcani occidentali, il vicinato dell’Ue e l’Africa”.

“L’Ue ha investito oltre 1,1 miliardi di euro per rafforzare i sistemi sanitari in 13 paesi africani. Dal Covid non ci ci salva da soli, ed è per questo che l’Europa si è mossa da subito secondo i valori che ne caratterizzano i principi fondativi: quando sento da parte dei soliti populisti puntare il dito contro i migranti oppure contro le multinazionali farmaceutiche davvero mi domando in che modo pensiamo di uscire da questa pandemia: con il complottismo? con l’individualismo? con i muri e con l’odio? Per me la strada è solo la sinergia di uno sforzo comunitario”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here