Covid. Occupazione intensive cala in 6 regioni, anche in Campania dell’1%

POLICLINICO MILITARE DI ROMA CELIO EMERGENZA CORONAVIRUS CORONA VIRUS COVID19 COVID 19 REPARTO RICONVERTITO COVID 19. TERAPIA INTENSIVA COVID CON 6 POSTI LETTO STRUTTURA SANITARIA OSPEDALIERA PERSONALE SANITARIO IN ABBIGLIAMENTO PROTETTIVO TUTA PROTETTIVA TUTE PROTETTIVE STRUTTURA SANITARIA PERSONALE SANITARIO IN ABBIGLIAMENTO PROTETTIVO TUTA PROTETTIVA TUTE PROTETTIVE POLICLINICO MILITARE DI ROMA CELIO VESTIZIONE E SVESTIZIONE CON MARESCIALLO INFERMIERE GAIA BRUXELLES PROCEDURA PROCEDURE

 

L’occupazione dei posti letto di terapia intensiva, a livello nazionale, da parte di pazienti Covid nei reparti di rianimazione è da 2 giorni ‘ferma’ al 17%, nelle 24 ore – secondo gli ultimi dati dell’Agenzia per i servizi sanitari regionali (Agenas), aggiornati a ieri sera – ma scende in 6 regioni/province autonome e sale in 5.

In discesa, di 1 punto percentuale: Calabria (16%), Campania (12%), Liguria (18%), provincia di Bolzano (18%) e Veneto (16%). Scende invece di 2 punti l’Umbria (al 9%). Segnano invece 1 punto percentuale in più Basilicata (al 6%), Emilia Romagna (17%), Friuli Venezia Giulia (22%), 2 punti in più Molise (5%) e Piemonte (25%).

Al momento la percentuale di occupazione più alta si registra nella provincia autonoma di Trento al 26%, la più bassa – nonostante l’incremento nelle 24 ore – in Molise al 5%.

ADN Kronos S.p.A

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here