Curling: azzurri calano il poker agli Europei, Svezia battuta 7-5

Aberdeen, 20 nov. – (Adnkronos) – Ad Aberdeen (Regno Unito) è iniziata una nuova giornata dei Campionati Europei di curling. Joël Retornaz (Fiamme Oro), Amos Mosaner (Fiamme Oro), Sebastiano Arman (Fiamme Oro) e Mattia Giovanella (Fiamme Gialle) – accompagnati da Alberto Pimpini (Aeronautica Militare) nel ruolo di riserva e seguiti in loco dal coach Ryan Fry – avevano inanellato tre vittorie nelle prime tre partite. Nel primissimo pomeriggio di lunedì, l’Italia maschile ha affrontato la Svezia nel suo quarto incontro di round robin. Il match, contro un’avversaria di altissimo profilo, si è sviluppato come un autentico testa a testa. Bravi gli scandinavi ad annullare la prima mano, in maniera tale da guadagnarsi il vantaggio dell’ultimo stone negli end pari. Dal secondo al sesto parziale si è seguita pedissequamente la regola del martello, con gli svedesi a trovarsi avanti 5-4. Gli azzurri, mandando “in bianco” la settima fase, si sono però ripresi l’ultimo stone negli end pari, impattando il risultato nell’ottavo parziale. Dopodiché, la squadra tricolore ha marcato due punti rubando la nona mano. È stata la svolta, poiché Retornaz e compagni hanno vanificato qualsiasi sforzo della Svezia nell’end finale, imponendosi 7-5. L’Italia maschile si ripresenterà sul ghiaccio alle 21.00 odierne contro la Repubblica Ceca di Lukas Klima.

ARTICOLI CORRELATI