Dichiarazione del senatore Pasquale Viespoli, componente dell’esecutivo nazionale di Alleanza Nazionale

Il centrosinistra è capace di vincere ma non di governare. Accade dovunque. A maggior ragione nel Sannio.Nel Sannio il centrosinistra, ben al di là di un partito, è egemonizzato da una cultura politica che ha nel potere il mezzo e il fine della propria azione. Sicchè, si esercita il potere, non si pratica il governo. Perché non c’è un progetto condiviso, una comune aspirazione, una missione da assolvere. Di conseguenza, la crisi della Provincia va ben oltre il motivo contingente che l’ha, formalmente, determinata. Siamo di fronte alla crisi della politica, che rischia di diventare crisi di sistema, in una provincia che invece ha necessità di buone istituzioni e di buona politica.In tal senso, la crisi può diventare l’occasione per un punto di rottura, per aprire un “fronte della responsabilità” e determinare una ripartenza, una riproposizione del bipolarismo come alternativa di governo, il recupero della politica, che rimetta al centro i problemi delle persone e i temi dello sviluppo del territorio».

ARTICOLI CORRELATI