Elezioni in vista per Ato e Province

Passata la sbornia referendaria, ma non i commenti sui social e i media, data la fiducia al Governo Gentiloni anche da parte dei senatori, ora è tempo di elezioni.
Elezioni però non quelle sperate dal fronte del No, ma semplicemente per il rinnovo dei Consigli provinciali in campo nazionale ed in Campania per quelli dei cinque Ato del sistema idrico integrato.
Le elezioni per questi Consigli fissate in tutta la Regione per il prossimo 19 dicembre. Lo stabiliva con proprio decreto, il Presidente della Giunta, Vincenzo De Luca. La legge che ha riformato l’intero settore ha previsto la formazione di cinque Ato in Campania, il Calore Irpino è quello che unisce tutto il Sannio e 117 comuni della provincia di Avellino.
Presentate le candidature dai partiti. I candidati per 30 seggi sono indicati dalle varie formazioni politiche tra i sindaci dei comuni. Unica eccezione riguarda la lista proposta da Mastella che ha delegato il Presidente del Consiglio comunale a tale incombenza. Ciò è stato possibile in quanto il Comune di Benevento, essendo capofila ricade nella cosi detta fascia A.
Anche in questo caso non sarà il popolo ad andare alle urne ma gli eletti, sindaci e consiglieri ricadenti in quell’Ambito.
Intanto si affilano le armi e avanzano candidature anche altri sindaci e consiglieri per il rinnovo del Consiglio provinciale. Qui fermo restando alla Presidenza Claudio Ricci si andrà al voto con il sistema di secondo livello, come per l’ATO. Il corpo elettorale sarà composto solo da gli eletti nei rispettivi Consigli comunali. Ma per qust’ultimo appuntamento se ne riparlerà a febbraio.

ARTICOLI CORRELATI