Fabbrica fuochi artificiali esplode a Ceppaloni, RESTI VITTIMA A 700 METRI DISTANZA


Sul posto sono intervenuti i Carabineiri del Comando Provinciale di Benevento e i Vigili del fuoco.

Sarebbero del trentaduenne
Ruggiero De Blasio, titolare della fabbrica di fuochi
pirotecnici di San Giovanni di Ceppaloni, in provincia di
Benevento, i resti rivenuti a circa 700 metri di distanza dallo
stabile, distrutto in seguito alla esplosione avvenuta questa
mattina intorno alle 7 e 50.
   Sul posto stanno operando i vigili del fuoco ed i carabinieri
che hanno rinvenuto i resti umani: l’identificazione formale
della vittima sarà complessa, viste le condizioni del cadavere,
ma non sembrano esserci dubbi sull’identità del morto.
   Secondo una prima ricostruzione, De Blasio, come ogni
mattina, si sarebbe recato ad aprire lo stabilimento in attesa
dell’arrivo dei suoi quattro dipendenti.
   Mancavano dieci minuti alle otto quando a Ceppaloni si è
sentito il rumore dell’esplosione. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here