Festa di Primavera: L’ACR del Sacro Cuore accoglierà i ragazzi dell’Associazione Italiana Persone Down

Il 21 marzo si è celebraTO in tutto il mondo la Giornata Mondiale delle persone con sindrome di Down, una condizione genetica che nel nostro paese interessa una persone su 1.200 circa, ovvero l’alterazione cromosomica con più alta incidenza in Italia.

Perché proprio il 21 marzo? La sindrome di Down – dal nome del dottor John Langdon Down, che per primo nel corso del 1800 ne studiò le caratteristiche – è anche detta Trisomia 21, perché caratterizzata dalla presenza di un cromosoma in più che si aggiunge alla coppia del cromosoma n. 21.

Da quasi quattro anni, tra le varie associazioni che si occupano di disabilità a Benevento, opera l’AIPD (Associazione Italiana Persone Down) che ha lo scopo di supportare le famiglie e di operare a favore dei diritti, dell’inserimento lavorativo e dell’integrazione delle persone con sindrome di Down. Questa giornata diventa quindi un’importante occasione per portare l’attenzione su tutti i pregiudizi che di solito si concentrano sulle persone con disabilità.

Finalmente quest’anno la nostra sezione è riuscita a realizzare, dopo due anni di emergenza sanitaria, una serie di attività a favore dell’inclusione scolastica e della socialità, finalizzate a sensibilizzare tutta la comunità sul principio del “si può fare!”. Il tema della giornata mondiale di quest’anno è “Inclusion means: inclusione significa…”, e per noi significa esserci.

In collaborazione con gli istituti scolastici, i dirigenti e gli insegnanti referenti, abbiamo proposto nelle classi video-testimonianze di persone con la sindrome di Down, che riportavano le loro esperienze nel mondo della scuola, del lavoro, dell’amore, dell’autonomia, film sul tema e approfondimenti didattici.

I lavori realizzati dai piccoli alunni e dagli studenti – poesie, video e disegni – sono stati pubblicati sulla nostra pagina FB Associazione Italiana Persone Down Benevento. Ringraziamo per la disponibilità nell’adesione alle nostre proposte il dirigente Michele Ruscello e le docenti dell’Istituto Comprensivo “Sant’Angelo a Sasso” di Benevento, in particolare la maestra Nicolina Luongo della classe 3^D, il dirigente Giovanni Aurilio dell’Istituto Comprensivo Statale “A. Manzoni” della sede di Melizzano, con il coordinamento della professoressa Maria Mercede De Filippo.

Il presidente dell’AIPD BN, il dottor Riccardo Derna, ha partecipato, inoltre, ad un incontro presso l’Istituto Comprensivo “Bosco Lucarelli” di Benevento per spiegare ai ragazzi in cosa consiste la sindrome di Down, quali sono le problematiche, i limiti ma anche le potenzialità di chi nasce con questa caratteristica cromosomica, riscontrando molto interesse da parte dei giovani alunni. Un grazie particolare alla dirigente, prof.ssa Silvia Vinciguerra, e alle docenti Annamaria Pastore e Gabriella Bochicchio e a tutti gli alunni delle classi terze della scuola media per la loro disponibilità, curiosità ed accoglienza.

Per finire in bellezza, sabato 26 marzo, alle ore 16.30 presso la parrocchia Sacro Cuore in via Meomartini, si terrà la nostra Festa di Primavera: le educatrici dell’ACR del Sacro Cuore accoglieranno i ragazzi della nostra associazione per condividere con loro un pomeriggio di giochi in compagnia dei bambini che frequentano le attività parrocchiali. Perché in questo momento, più che mai, abbiamo tutti bisogno di sentirci accolti e protetti e di non sentirci soli.

ARTICOLI CORRELATI