Fondi Ue: Cirielli, ‘De Luca caso umano, invidioso che non denunci anche me’

Roma, 2 mar. (Adnkronos) – “Ormai in preda alla disperazione, perché abbandonato dal suo partito, il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, che ha portato la sanità allo stremo e che non spende i fondi Europei assegnati e non riesce a fare uno straccio di programmazione per avere gli Fsc, in una sorta di volontà masochistica di autodistruzione, non trova di meglio che rivolgersi per la seconda volta alla magistratura penale per contestare un inesistente reato di diffamazione al ministro Fitto. De Luca si trova, come direbbero i francesi, in un cul de sac; più si agita e più sprofonda, più corre avanti e più rischia di picchiare la testa contro il muro. Simpaticamente, in Transatlantico i deputati scommettono ogni giorno su quali potrebbero essere le prossime balle e il prossimo denunciato di De Luca”. Lo afferma Edmondo Cirielli, di fratelli d’Italia, viceministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale.

“Ormai -aggiunge- è diventato un caso umano. Almeno per affinità territoriale, devo dire che sono un po’ geloso delle morbose attenzioni giudiziarie sul ministro Fitto e non sul sottoscritto, che la pensa esattamente come il collega di Governo”.

ARTICOLI CORRELATI