**G7: Draghi vede Biden ‘identità di vedute a 360°’, incognita Cina** (2)

(Adnkronos) – Alla fine sul tema Cina si consuma un cortocircuito di comunicazione, con palazzo Chigi che fa sapere che la questione non è stata toccata nel bilaterale Draghi-Biden, mentre la Casa Bianca in una nota diramata in serata sull’incontro annovera i rapporti con Pechino tra i temi trattati, o meglio tra le sfide globali da affrontare insieme, con Libia e Russia. Dalla presidenza del Consiglio, dopo il comunicato della Casa Bianca, fanno sapere all’Adnkronos, che tra i due leader c’è stata una “sostanziale identità di vedute” a 360 gradi, “un comune sentire”.

Draghi ha ringraziato il presidente americano per il suo impegno nei confronti dell’Unione Europea, un rapporto rinsaldato dopo gli alti e bassi che hanno segnato l’amministrazione Trump. “Il quadro politico cambia spesso, ma certe cose come la nostra profonda alleanza con gli Usa non cambiano mai”, ha detto Draghi rivolto a Biden.

Poco dopo, il premier italiano puntella la rotta della sua politica, improntata all’atlantismo. “Sin dalla formazione governo sono stato molto chiaro che i pilastri della politica italiana sono l’europeismo e l’atlantismo”, dichiara infatti il premier italiano al termine dell’incontro, parole che arrivano via sms ai cronisti, che non riescono a raggiungere Carbis Bay al termine del bilaterale, bloccati a 400 metri dall’arrivo per il passaggio delle delegazioni dei leader, complici le regole di sicurezza ferree del governo inglese.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here