In avanti si parte con la coppia Germinale-Joelson. Tornano titolari anche Pacciardi e Pedrelli

Si torna in campo. Finalmente, dopo il positivo viatico della Berretti. Ora tocca alla prima squadra dare un po’ ndi serenità a Oreste Vigorito che ha telefonato all’allenatore della Berretti Martinez per complimentarsi per la vittoria e dimostrare la sua vicinanza anche se è "distrutto" dal dolore.
Si va in campo dopo una settimana difficilmente cancellabile per il tragico lutto e le conseguenze, sicuramente da choc. Si gioca con inizio alle ore 14.30 contro la Lucchese che arriva motivata dal cambio della panchina, ma per il Benevento è una gara da giocare alla grande e vincere a tutti i costi, come se fosse una finale, per "salutare" adeguatamente il compianto Ciro Vigorito, dare coraggio e forza all’ambiente, dimostrare carattere e soprattutto per rilanciare le ambizioni di primato in una classifica molto corta.
Sarà importante che tutti facciano il proprio dovere e svolgano alla perfezione i rispettivi ruoli. Dal pubblico che deve dimostrare vicinanza, affetto e trascinare per mano i giocatori con la partecipazione ed il calore, continuando con i calciatori che devono tirare fuori l’orgoglio. Stavolta non conta chi gioca, ma lo spirito, al di là del fatto che i toscani venderanno cara la pelle con gli ex Marasco e Carloto sicuramente desiderosi di farsi rimpiangere, ma in tal senso non può e non deve esserci storia.
Dal loro canto i tifosi da giorni stanno lavorando per preparare una serie di coreografie per tributare un adeguato saluto al loro "gladiatore" Ciro. Iniziative "segrete" nei tre settori ed anche sul campo di gioco, al di là del minuto di raccoglimento e della squadra che giocherà con la fascia di lutto.
Sono diciannove i giocatori convocati. Aldegani, Zotti, Pedrelli, Cedrola, Palermo, Siniscalchi, Signorini, Landaida, Furno, Pintori, Zito, La Camera, Vacca, Grauso, Pacciardi, Viola, Joelson, Evacuo e Germinale. Lunga la lista degli assenti, gli squalificati D’Anna e Clemente, gli acciaccati Formiconi, Zullo, Baican, Bianco e Carcione. Confermato il modulo 4-4-2, ma con una serie di novità nella formazione. Innanzitutto a centrocampo con Pacciardi che torna titolare giocando con Grauso. In avanti l’inedita coppia formata da Germinale e Joelson, con quest’ultimo che debutterà da titolare e che insieme al compagno di reparto è alla ricerca della prima rete stagionale. Inizieranno dalla panchina Evacuo e Viola che vengono dati in buone condizioni. Infine, in difesa
ci sarà l’ex foggiano Pedrelli.
La probabile formazione (4-4-2):
Aldegani; Pedrelli, Siniscalchi, Landaida, Palermo; Pintori, Grauso, Pacciardi, Zito; Germinale, Joelson. A disp. Zotti, Cedrola, Signorini, Vacca, La Camera, Viola, Evacuo. All. Cuttone

beneventofree.it 30 Ottobre 2010

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here