Kelly Joiyce in concerto a Castelpoto. Il tour di Riverberi continua


Il festival “Riverberi” domani saluta Castelpoto con il concerto di Kelly Joyce, sensuale voce parigina che miscela il jazz manouche con il R&B, il pop e il soul. Ma prima alle 21.00 ci sarà la presentazione del libro del giornalista Lino Patruno “Imparate dal Sud. Lezione di sviluppo all’Italia” in Piazzetta Ponti. L’appuntamento con Kelly Joyce è alle 22.00 in piazza Monsignor Laureato MaioL’artista francese dall’ugola graffiante, accompagnata dalla sua band, ovvero una parte dei “Decanto Project” (Teo Ciavarella al pianoforte e tastiere, Max Ferri alla batteria, Edoardo Petracci al contrabbasso e basso elettrico), ripropone alcuni suoi brani di successo in chiave jazz e soul, passando per la reinterpretazione, con il suo stile originale, dei classici francesi, approdando infine a sonorità più funky e moderne rivisitando repertori dell’R&B. Kelly è nota in tutto il mondo per il singolo “Vivre la vie”, hit radiofonica che ha fatto vendere all’album d’esordio dell’artista oltre 600mila copie. Il libro di Lino Patruno è invece una provocazione: “Si può avere la sfacciataggine di dire che bisogna imparare dal Sud? Sì. Perché l’Italia – spiega l’autore – deve prendere lezioni dalla incredibile capacità del Sud di fare il più col meno, di crescere nonostante tutto: un Sud sorprendentemente ad alta tecnologia con aziende che si fanno strada nel mondo, con personaggi da copertina e con primati misconosciuti. E con uno stile di vita altrove tanto perduto e tanto ricercato: il Sud sta vincendo perché è rimasto Sud, e questo libro è un viaggio attraverso tutto ciò che è riuscito a fare controcorrente e attraverso ciò che potrebbe ancora fare. È un viaggio nella resistenza, per dimostrare come il Sud sia una soluzione e non un problema. La scoperta di come ci voglia più Sud, non meno”. Ancora una volta i ringraziamenti per la favolosa tre giorni che si conclude a Castelpoto, comune capofila, vanno alla Regione Campania: “Riverberi” è realizzato grazie al contributo della Regione Campania e finanziato con risorse del POC Campania 2014/20 linea strategica “Rigenerazione urbana, politiche per turismo e cultura” destinate alla definizione del “Programma Unitario di Percorsi Turistici di tipo culturale, naturalistico ed enogastronomico di portata nazionale e internazionale” di cui alla DGR n. 298/2021 e all’Avviso Pubblico approvato con decreto dirigenziale n. 410/2021.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here