L.elettorale: Napoli, ‘proporzionale per chiudere con finto bipolarismo’

Roma, 23 ott. (Adnkronos) – “Ostinarsi, come fanno i leader del centrodestra, nella difesa del sistema maggioritario conferma ancora una volta la confusione in cui si trova la politica italiana. Le coalizioni nate col maggioritario sono state fatte per vincere le elezioni ma poi hanno tutte miseramente fallito nella prova del governo. È stato così per il centrodestra berlusconiano e per l’Ulivo prodiano. Governi brevi e programmi confusi, sempre finiti con l’arrivo dei tecnici a palazzo Chigi: Dini, Monti, Draghi”. Così Osvaldo Napoli di Coraggio Italia.

“Il maggioritario ha provocato il più grave fallimento della politica in Italia. Due schieramenti rappattumati, con partiti che avevano programmi diversi fra loro ma erano resi simili solo per la campagna elettorale, salvo riscoprirsi diversi una volta al governo. L’Italia va avanti così dal 1994. Con le conseguenze che tutti sappiamo in fatto di crescita, coesione sociale, efficienza amministrativa”.

“Il proporzionale è, sotto questo aspetto, la vera rivoluzione necessaria al Paese. Ogni partito si riappropria dell’identità, senza annacquarla per il breve tempo della campagna elettorale, e con quella chiede il giudizio degli elettori. I quali sceglieranno sapendo chi è sovranista prima e dopo il voto, chi è riformista e liberale, chi populista e chi vuole uscire dall’Europa. Con il proporzionale tutto i partiti saranno costretti a rimodulare la propria collocazione e le proprie strategie, con beneficio della politica che sarà costretta a riscoprire serietà e coerenza. Coraggio Italia è convintamente proporzionalista, per tutte queste ragioni”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here