Le modifiche sul nuovo Codice degli Appalti. A Ceppaloni il quarto appuntamento messo in campo da ANCE Benevento

Prosegue il percorso intrapreso da ANCE Benevento, in collaborazione con l’Università degli studi del Sannio, gli ordini professionali degli ingegneri, architetti, geometri e avvocati, con gli approfondimenti itineranti relativi al Codice degli appalti che vede l’organizzazione del quarto appuntamento questo pomeriggio presso la sala consiliare del Comune di Ceppaloni.

Il format promosso da ANCE Benevento e fortemente voluto dal Presidente ANCE Mario Ferraro, è stato incentrato sulle novità previste dal codice dei contratti, entrato in vigore lo scorso luglio.

“Il percorso messo in campo, allo scopo di strutturare una collaborazione attiva tra imprese, professionisti e stazioni appaltanti, consente di analizzare l’impatto della disciplina riformatrice in vigore con il nuovo Codice degli appalti. Tale analisi è realmente possibile solo a seguito della sperimentazione sul campo del nuovo assetto regolatorio che mira ad imprimere un’accelerazione agli investimenti del Paese. Spiega Mario Ferraro Presidente Ance Benevento.

Siamo  molto soddisfatti degli esiti dell’iniziativa che sta raggiungendo l’obiettivo prefissato vale a dire favorire l’introduzione delle novità della riforma del Codice degli appalti grazie alla fattiva collaborazione tra tutti gli attori interessati”

I lavori hanno visto una fase di saluti e introduzione a cura del  Dott. Claudio Cataudo – Sindaco Comune Ceppaloni, del Presidente ANCE Mario Ferraro e dal Prof. Giuseppe Maddaloni – Professore Ordinario Tecnica delle Costruzioni dell’università degli studi del Sannio in qualità di moderatore.

Sono seguiti  gli interventi tecnici dei relatori, composti dal team di avvocati ed esperti del settore dello sportello Opere Pubbliche ANCE Benevento, dove nello specifico l’ Avv. Oreste Di Giacomo ha presentato le principali novità previste dal nuovo codice sulla disciplina del Subappalto, a seguire sono interventi l’Avv. Raffaele Benevento  con un focus sull’ Introduzione all’art. 120 (le varianti) e sul nuovo concetto di modifica sostanziale, l’Ing. Francesco Riboldi  che si è soffermato sulle varianti compensative e migliorative art. 120 comma 7 e focus varianti in caso di appalti aggiudicati con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, e infine l’Avv. Michela Villanova che ha approfondito il concetto di Variante per rinegoziazione di cui all’art. 120 comma 8.

La parte finale del convegno è stata strutturata sotto forma di  Tavola rotonda con la partecipazione dell’Ing. Ivan Verlingieri – Presidente Ordine Ingegneri BN, dell’Arch. Diodoro Tomaselli – Presidente Ordine Architetti BN, del Geom. Giampaolo Biele – Presidente Collegio Geometri BN, dell’Avv. Stefania Pavone – Presidente Ordine degli Avvocati BN e dell’Avv. Stefania Pepicelli – Consigliere con delega ai Lavori Pubblici Comune Ceppaloni

ARTICOLI CORRELATI