Leonardo Palazzo entra nel consiglio comunale di Castelpoto per “Progetto Sannio”

Prende sempre più corpo la fase di radicamento di ‘Progetto Sannio’.
Il movimento politico, con a capo l’avvocato Vittorio Fucci, ha un nuovo rappresentante della attività politica in quel di Castelpoto: Leonardo Palazzo, esponente del movimento in salsa sannita, entra in consiglio comunale.

“Progetto Sannio – ha dichiarato Fucci – è un movimento che si batte per la democrazia, per il progresso e la risoluzione degli atavici problemi che affliggono le comunità del Sannio che hanno tante potenzialità ma, nella maggior parte di realtà, con la mala politica, sono purtroppo abbandonate. A Leonardo va il mio in bocca al lupo per il supporto che saprà dare al dibattito politico in quel di Castelpoto”.

Carico ed orgoglioso, il consigliere Leonardo Palazzo: “Amo il mio Sannio e con esso tutte le realtà che lo compongono e quindi anche Castelpoto, un paese meraviglioso con tante potenzialità. Sono contento di portare nel paese sannita l’indirizzo politico di Progetto Sannio, aperto ad un dialogo con chiunque ne voglia far parte, dai colleghi consiglieri ai singoli cittadini per dar voce al territorio. Non ho alcun interesse personale se non quello di rappresentare al meglio in consiglio comunale tutte le proposte e problematiche dei cittadini con la massima umiltà e disponibilità”.

La consigliera Marina Simeone, aderente a ‘Progetto Sannio’, si dice convinta che Leonardo Palazzo rappresenterà al meglio i valori politici, espressione del suo gruppo di riferimento “Progetto Sannio”, che vuole fare della politica una opportunità per il territorio e non una prigione. E’ necessario cambiare gli schemi politici – ha ribadito la consigliera Simeone – e dare fiducia a chi non è del territorio e non ha interessi da difendere sul territorio è un modo per dare alla politica quella purezza e quella efficacia, che spesso si perde nel contatto con l’interesse particolaristico”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here