Liste Mastella: “Mentre a Roma Raggi neutrale al ballottaggio, qui i 5 Stelle scelgono il vecchio ceto politico da Del Basso De Caro a Viespoli a Fausto Pepe.”

Mentre a Roma la Raggi in coerenza con la sua candidatura si schiera all’opposizione di entrambi i contendenti del ballottaggio, a Benevento i 4 parlamentari nominati nelle liste dei 5 Stelle comunicano, da ultimi, il loro appoggio a Perifano.
Si chiude così il cerchio dell’alleanza anti Mastella, e dopo le piroette di tutto il ceto politico che ha spadroneggiato a Benevento negli ultimi decenni, dalla destra di Viespoli e D’Alessandro fino al redivivo Fausto Pepe, arriva anche l’endorsement dei 4 rappresentanti grillini, di cui fino ad oggi scarseggiavano notizie.
Dopo aver registrato i risultati del primo turno che ha assegnato a Mastella la maggioranza, in 70 sezioni su 72 oltre che nel prossimo Consiglio Comunale, i grillini in totale contrapposizione con gli elettori che si sono espressi particolarmente nelle zone popolari, si recano alla corte di Perifano e Del Basso, per aggiungere nell’ammucchiata generale i voti di cui si dicono portatori.
La verità è che nulla aggiungono questi signori con le loro finte motivazioni, non solo per l’entità modesta degli eventuali apporti personali, ma soprattutto perché erano già in campo: senza simboli e senza lista, al primo turno come oggi, già a sostegno dei loro avversari di sempre.
Come efficacemente segnalato dal sindaco nel dibattitto Rai di ieri, manca solo Forza Nuova alla squadra di Perifano che per il resto ha messo dentro tutti gli amministratori che si sono succeduti da quando nel ’96 perse il suo primo ballottaggio, ma anche quelli che a loro si sono fintamente opposti travestiti da associazioni, movimenti di protesta o partiti.
L’accordo di potere che portano avanti è solo il primo passo: certi di non poter disporre di una maggioranza consiliare, per dare un governo alla città sarebbero costretti a chiedere il sostegno degli eletti con Mastella che, però, non sono come i 5 Stelle o il Pd di Del Basso, come Viespoli o la Lega, Mazzoni o Moretti, Pepe e Corona.
Abbiamo dimostrato di avere a cuore la città mentre loro hanno tradito ogni valore o premessa, come hanno dimostrato i 4 parlamentari grillini con questa ridicola dichiarazione.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here