Meteo: PROSSIME 48 ORE, NON solo PROFUMO di PRIMAVERA con l’ANTICICLONE, ma pure un GRIGIO EFFETTO TALPA. Dettagli

Nelle prossime 48 ore, la presenza invadente di un nucleo anticiclonico produrrà effetti non uniformi su un’Italia che sarà in parte avvolta da un profumo quasi di primavera, ma che dovrà pure fare i conti con un grigio effetto talpa.
Vediamo meglio nel dettaglio cosa ci aspetta sul fronte meteorologico fino a Venerdì.

Un’area di alta pressione a matrice sub-tropicale alimentata da venti molto caldi di Libeccio e di Scirocco, continuerà a proporre un quadro meteorologico assai tranquillo e stabile quasi ovunque al Sud, sulle due Isole maggiori e su parte del Centro. Su questi settori del nostro Paese le prossime 48 ore saranno caratterizzate da un clima prettamente primaverile, con le temperature che potranno salire anche fino a 23/24°C nelle aree più interne della Sardegna e della Sicilia, ma con valori superiori alla media, come già anticipato, anche sul resto delle regioni meridionali e su alcuni angoli del Centro.

Ma per alcune aree del Paese le cose andranno diversamente. E’ il caso delle regioni settentrionali e di parte dei settori centrali tirrenici, settori che non riusciranno a godere dei medesimi effetti offerti dall’alta pressione. Come spesso avviene nei periodi invernali infatti, gli anticicloni non sono sempre indice di cieli azzurri, generoso irraggiamento solare e clima gradevole. Sui medi e bassi strati dell’atmosfera infatti si formano le tanto temute nebbie che avvolgono gran parte della Val Padana e le vallate interne del Centro, riducendo sensibilmente la visibilità specie la notte e nelle primissime ore della mattina, creando il così detto effetto talpa in quanto difficilmente si riesce a vedere oltre il proprio naso. Per non parlare poi del deciso peggioramento della qualità dell’aria a causa della persistenza dei gas inquinanti costretti a rimanere intrappolati soprattutto negli strati bassi dell’atmosfera. Dove non ci saranno nebbie fitte, al Nord il cielo sarà comunque piuttosto grigio, che renderà l’atmosfera decisamente uggiosa.
Ad aggravare la situazione e a rendere i cieli ulteriormente più grigi anche durante le ore centrali del giorno, si uniranno venti più umidi in arrivo dall’Atlantico, forieri di nubi sparse a tratti compatte che potranno inoltre dar luogo a locali deboli piovaschi più probabili tra Liguria e alta Toscana. Da questo contesto ne deriveranno non solo gli effetti appena descritti sul fronte meteo, ma anche dal lato termico si avranno ovvie conseguenze, in quanto il clima non risulterà ovviamente così mite come sul resto del Paese.

Dando uno sguardo in avanti però, ecco che l’alta pressione potrebbe improvvisamente capitolare a cavallo del prossimo weekend quando sembra ormai certo l’arrivo di un’intensa perturbazione

ILMETEO.IT

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here