NATALE: SOS STOMACO E INTESTINO, I CONSIGLI DI ASSOSALUTE 

L”ultra maratona alimentare’  delle feste di fine anno si avvicina, con cenoni, pranzi e brindisi
ripetuti che rischiano di palesare l’altra faccia del Natale. Un lato  oscuro che può pesare soprattutto su stomaco e intestino. Come  proteggerli? Gli esperti di Assosalute, l’Associazione nazionale  farmaci di automedicazione che fa parte di Federchimica, hanno redatto un vademecum di consigli utili. Per la pancia, ma non solo.

DITE NO ALLO STRESS – Se vivete con costrizione i rituali del Natale,
limitateli il più possibile. Se l’organizzazione dei festeggiamenti,
l’acquisto dei regali, la gestione familiare delle vacanze, più che
farvi spezzare la routine, aggiungono stress alle classiche tensioni
di fine anno che già creano irritazione, tensioni muscolari e bruciori
di stomaco, scegliete di vivere solo ciò che per voi ha più senso. Se
non riuscite a liberarvi dal turbinio degli obblighi, cercate almeno
di stilare una lista di cose da fare che vi costringano a riservarvi
spazi di relax e decompressione: meditare, leggere, fare yoga e
allenarsi, ma anche stare più tempo con gli amici, giocare più a lungo
con figli e nipotini, dimenticare l’orologio recuperando così il senso
della festa e del riposo.

QUALCHE PORTATA IN MENO FA BENE AL GIROVITA (E ALL’UMORE) – Durante le
feste si mangia sempre di più rispetto al solito. Sarebbe importante
dare valore al cibo non eccedendo e non sprecandolo. Mangiare il
giusto, e prediligere il gusto di stare in compagnia, ci farà sentire
meglio mentalmente e fisicamente. Le feste possono essere un momento
per riscoprire il tempo giusto dei pasti e la condivisione, specie se
siamo abituati a pause pranzo frettolose e poco equilibrate dal punto
di vista nutrizionale.

ARTICOLI CORRELATI