Orchi di Cervinara: clamorosa scarcerazione per il nonno.

 

Il Tribunale del Riesame di Napoli, accogliendo il ricorso dell’ avvocato Vittorio Fucci, ha clamorosamente scarcerato il nonno di 57 anni di Cervinara, accusato di aver violentato sessualmente in maniera ripetuta le due nipoti: una di 5 anni e una di 1 anno. Come si ricorderà questo processo, che ha assunto rilevanza nazionale con il nome gli “Orchi di Cervinara, ha fatto seguito ad un’articolata indagine originata dalla denuncia della coordinatrice della comunità educativa ove furono collocate le minorenni. Gli sviluppi investigativi, svolti secondo specifici protocolli investigativi per i casi di abusi sessuali in danno di giovanissime vittime e corroborati dall’analisi psicologica e dall’esame clinico-specialistico delle minorenni, portarono alla scoperta di un turpe scenario di plurimi abusi sessuali all’interno delle mura domestiche di una palazzina sita in Cervinara. Il nonno, secondo il quadro accusatorio, avrebbe agito con la connivenza della mamma delle bambine, che permetteva le sopraffazioni e le violenze sessuali. Come si ricorderà questa vicenda scosse talmente la comunità Cervinara, e l’ intera Valle Caudina, che il sindaco pro-tempore fu intervistato più volte sulla vicenda da vari televisioni e giornali. Oggi il Tribunale dle Riesame di Napoli, accogliendo il ricorso dell’ avvocato Vittorio Fucci, scarcera il nonno di 57 anni.

ARTICOLI CORRELATI