ROMA – BENEVENTO 5-2. LE PAGELLE

Il Benevento dopo essere passato in vantaggio all’Olimpico grazie a un gol di Caprari, se la gioca a viso aperto con i padroni di casa ma alla fine perde 5 a 2, replicando lo stesso risultato della stagione 2017/2018. Male la difesa, Dabo e Caprari migliori in campo.

MONTIPÓ 5: subisce 5 gol ma in molto casi non può fare nulla. Molto dubbio l’episodio del rigore.

CALDIROLA 5: oggi il muro giallorosso è lento e incerto e gli attaccanti della Roma fanno un po’ quello che vogliono.

FOULON 5,5: gara alquanto opaca per il giovane belga che parte bene e poi si spegne, beccando anche un giallo nel finale (86′ MAGGIO sv)

GLIK 5,5: nonostante la grande esperienza, il nazionale polacco non regge l’urto dei trequartisti giallorossi

LETIZIA 5: oggi il terzino napoletano non è in partita, un po’ come tutta la difesa che infatti continua a subire molti gol.

SCHIATTARELLA 6: il napoletano non sfigura e raggiunge la sufficienza ma Mkhitaryan, Pellegrini e Veretout gli rendonola serata molto complicata. (82′ HETEMAJ sv)

DABO 6,5: Il migliore in campo insieme a Caprari. Il francese lotta, recupera palloni e conduce il gioco, cercando soluzioni personali o provando a mandere i compagni in porta. (75′ IMPROTA sv)

IONITA 5,5: partita a fasi alterne per il moldavo che si procura il rigore ma poi si divora il possibile 3 a 3.

IAGO FALQUE 5: dopo il bell’esordio contro il Bologna oggi lo spagnolo è spento e in campo non si vede praticamente mai, tanto che Inzaghi non lo fa tornare in campo dopo l’intervallo (46′ INSIGNE 7: il napoletano entra subito in partita, crea molte occasioni, dimostrando di potersi giocare il posto da titolare)

LAPADULA 6: segna il rigore del momentaneo pareggio, rigore che era stato inizialmente parato da Mirante e viene poi ribattuto in rete dal peruviano che poi fallisce il raddoppio in un paio di occasioni. (82′ SAU sv)

CAPRARI 7: suo il bel gol del vantaggio al 5′ del primo tempo, gioca una buona partita contro la sua ex squadra ed è tra i migliori in campo.

Allenatore – INZAGHI 6: nonostante il pesante risultato finale il suo Benevento non sfigura all’Olimpico, mettendo paura ai giallorossi della capitale e lasciando la partita aperta fino a metà del secondo tempo. Dubbio l’episodio del rigore ma del resto, come aveva detto il tecnico piacentino, non sono queste le partite in cui è facile prendere punti.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here