Roma, bloccata stazione Tiburtina.Proteste dei pendolari, arriva polizia

La circolazione dei mezzi è bloccata con ripercussioni sul traffico ferroviario: almeno 7 treni sono fermi alle porte della Capitale.Gli agenti si sono schierati sul binario 4 della stazione Tiburtina, all’altezza della carrozza 10 del treno 830, ed hanno formato una sorta di linea di demarcazione per isolare i passeggeri ancora fuori dalle carrozze. La protezione civile sta, nel frattempo, distribuendo bottiglie d’acqua ai passeggeri del treno, molti dei quali vengono fatti scendere a piccoli gruppetti dal personale di Trenitalia.La situazione rischia di diventare drammatica. Sono infatti migliaia le persone, tra le quali anziani e bambini, che in una giornata particolarmente afosa non possono raggiungere la stazione per il blocco attuato dai pendolari campani. Ma le ripercussioni della protesta sul traffico vanno oltre e rischiano davvero di spaccare l’Italia a metà dal punto di vista dei trasporti. Sono saltate le corse di una quarantina di treni regionali, in particolare Orte-Fara Sabina e la Fr1 Roma-Fiumicino (mentre la Leonardo Express svolge regolare servizio), che partono ogni 15 minuti. I viaggiatori, infuriati, non hanno ricevuto notizie ufficiali sulla motivazione del blocco della linea e vengono invitati, di volta in volta, a trasbordare di treno per poter arrivare a Roma. Però nessun convoglio si muove e migliaia di persone sono in attesa di poter proseguire.Le Fs stanno intavolando una trattativa con i circa 200 pendolari per far entrare in stazione i sette treni provenienti dal nord, bloccati alle porte di Roma, ad Orte e Orvieto. La protesta è scattata all’alba, attorno alle 4.30, quando numerosi passeggeri del treno 830 Salerno-Milano, dopo un controllo, hanno occupato i binari della stazione rifiutandosi di pagare il biglietto. Trenitalia ha richiesto la regolarizzazione di tutti i passeggeri prima di autorizzare la partenza del treno. I passeggeri, tirando i freni di emergenza, stanno impedendo al treno di ripartire annullando gli sforzi del personale di Trenitalia che cerca di farli risalire a bordo. Bloccata da oltre un’ora e mezza anche la linea ferroviaria da Roma Termini verso Sud. Si tratterebbe di pendolari settimanali che la domenica notte partono da Salerno e Napoli per raggiungere Milano con il treno 830, composto da 13 vetture con a bordo circa un migliaio di passeggeri. Ai controlli fatti a Napoli è risultato che molti pendolari avevano pagato il biglietto soltanto fino a Roma. Alla Stazione Tiburtina sono stati invitati a scendere oppure a pagare i biglietto Roma-Milano, ma a questo punto è scattata la protesta di circa 200 passeggeri che si sono rifiutati e hanno bloccato i binari.Sono in particolare due i motivi che hanno spinto i pendolari all’occupazione: il mancato rinnovo di un abbonamento a prezzi politici e la cancellazione di un treno che alle 23 partiva da Napoli diretto a Milano. “Sei mesi fa – spiegano – il biglietto che da 3 anni ci permette di attraversare l’Italia a 15 euro invece di 40, non è stato rinnovato da Trenitalia. Inoltre il treno delle 23 da Napoli è stato eliminato”. FONTE WWW.TGCOM.IT

ARTICOLI CORRELATI