SAGRA DEI FUNGHI. VIA LIBERA DAL COMITATO PER L’ORDINE E LA SICUREZZA PUBBLICA

Il Prefetto,  Carlo Torlontano, ha presieduto questa mattina, una riunione tecnica di coordinamento delle Forze di Polizia, allargata alla presenza dei Vigili del Fuoco, al fine di valutare la documentazione tecnica, inoltrata dal Comune di Cusano Mutri al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco in data 22 settembre 2023, in riscontro alle prescrizioni fornite ad esito del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica del 20 settembre u.s.

Dall’esame della documentazione prodotta, analizzata preliminarmente dai Vigili del Fuoco per i gli aspetti di diretta competenza, il Consesso ha convenuto che la sagra, quale evento di valorizzazione dei prodotti del territorio da parte degli operatori di settore, alla luce della documentazione integrativa prodotta in base a quanto prescritto nell’ultimo Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, rispetta le condizioni minime di sicurezza sia dal punto di vista tecnico sia sotto il profilo dell’ordine pubblico.

L’organizzazione, infatti, ha eliminato, tra l’altro, alcune postazioni, con annessi bidoni GPL, che non erano raggiungibili dai mezzi di soccorso.

Relativamente alle manifestazioni di pubblico spettacolo e a quelle canore, connesse alla sagra, potranno essere svolte esclusivamente in Piazza Orticelli, fermo restando la necessità, da parte dell’organizzazione, di adeguarsi ad alcune prescrizioni che, peraltro, erano state già fornite nel corso delle diverse riunioni del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, allargate alla presenza del Sindaco di Cusano Mutri, quali, tra gli altri, la riduzione della capienza, la creazione di accessi separati per l’ingresso e l’uscita, adeguate vie di esodo.

Piazza Lago e Piazza Roma, invece, non potranno essere utilizzate per le citate manifestazioni, in quanto, per conformazione e afflusso delle persone, non garantiscono le condizioni minime di sicurezza sotto il profilo dell’ordine pubblico.

I partecipanti, infine, hanno stabilito che tutti gli eventi dovranno concludersi, tutti, entro le ore 01.00.

Alla luce di quanto sopra, i presenti hanno convenuto che l’intervenuto adeguamento da parte dell’organizzazione alle prescrizioni fornite nel corso delle riunioni del CPOSP, alle quali ha preso parte anche il Sindaco del Comune, consentirà, ora, lo svolgimento della sagra nel pieno rispetto delle condizioni minime di sicurezza.

ARTICOLI CORRELATI