Sandra Lonardo. “Mi auguro che si riveda la colorazione delle regioni, per la lotta al COVID”

soprattutto perché i ristoratori ed i proprietari dei bar, proprio non ce la possono fare più, oltre al danno subito fino ad oggi, queste colorazioni improvvise, fanno aprire e poi subito chiudere le attività, e tutta la spesa fatta per essere pronti per i desiderata dei clienti, a fronte di chiusure improvvise, va tutta persa.. quindi si aggiunge danno a danno… chi li risarcisce?
E poi…. i ristoranti alla fine sono luoghi sicuri, se tutti i ristoratori hanno applicato le norme di prevenzione.. di certo li non si fanno assembramenti… i controlli debbono essere serrati, ma dare la possibilità a questo comparto di non morire insieme al COVID, é di vitale importanza
Ai cittadini tutti, imploro di uscire lo stretto necessario, di farlo tenendo le distanze ed indossando la mascherina… e di evitare quegli assembramenti le cui foto , nell’ultimo week-end, hanno fatto il giro del mondo… ma come si può in piena pandemia uscire con bimbi al seguito e mescolarsi tra la folla? … Credo che sia assurdo. Ancora si muore per COVID, l’età si é abbassata molto… facciamo tutti in modo di essere responsabili e di salvaguardare la nostra salute.
L’augurio è che presto possa essere solo un brutto ricordo, ma, pare ci voglia ancora tanto tempo per uscirne definitivamente, alla fine meglio una chiusura totale, che che somministrare la morte alle aziende a piccole dosi.
Sandra Lonardo

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here