**Senato: Carbone (Iv) vs Manca (Pd) e caso Cario, torna a discutere la Giunta elezioni**

Roma, 23 nov (Adnkronos) – Tornano domani (alle 16) all’attenzione della plenaria della Giunta per le elezioni e delle immunità parlamentari presieduta da Maurizio Gasparri la “verifica delle elezioni nella Regione Emilia-Romagna” e la “elezione contestata del senatore Adriano Cario”, come si legge nell’Odg della riunione. Il primo caso, che ha come relatore Adriano Paoli (FdI), vede contrapposti l’ex sindaco di Imola Daniele Manca e l’ex deputato e oggi dirigente di Italia Viva (alla Leopolda ha coordinato il tavolo sulla Pa) Ernesto Carbone.

Il ‘match’ va avanti da tempo e si gioca tutto sul filo dei regolamenti. In particolare, al centro dell’attenzione sono i i tempi utilizzati da Manca per presentare (secondo legge) le dimissioni da sindaco una volta eletto in Senato. Il primo ‘set’, giocato un paio di anni fa, era terminato a favore di Manca, del quale una prima relazione riconosceva le ragioni. Ma Carbone non ci sta: “Questo immobilismo della giunta è paradossale. La legge è chiarissima, è stata violata e palazzo Madama dovrebbe semplicemente prenderne atto. Mi meraviglia in questo il Pd, che da sempre si fa paladino della legalità, a volte ai limiti del giustizialismo come anni di antiberlusconismo hanno ben dimostrato”.

Domani il confronto riprende, ma in un contesto molto particolare rispetto all’ultima volta. Sui tavolo della Giunta i dossier sui seggi contestati non mancano, il tutto nel rush finale della legislatura che dovrà eleggere il nuovo capo dello Stato e con un quadro politico (e di alleanze) in pieno fermento. E con ogni singolo senatore che, in vista della scelta del nuovo inquilino del Colle, potrebbe con il suo voto risultare determinante.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here