SERIE B. BENEVENTO – BARI. 3-4. TRAVERSA DI FALCO. ALLONTANATO BARONI.

6^ giornata di ritorno, al Vigorito incontro di cartello tra il Benevento e il Bari. Giallorossi che in caso di vittoria agguanteranno la prima posizione in classifica, in attesa di Frosinone Verona. Pugliesi in cerca di una rimonta verso le zone alte. Formazione senza sorpese, rispecchia le previsioni della vigilia. Fuori capitan Lucioni, squalificato, al suo posto Pezzi, con Lopez che si riprende la fascia mancina. Ecco il dettaglio: Cragno, Venuti, Camporese, Pezzi, Lopez (capitano di giornata) Chibsah, Viola. Attacco con Ciciretti, Falco, Cissè Ceravolo.
Partiti.
Animi e ritmi alti, del resto quella di stasera sarà u a partita maschia.
4′ Cragno si stende e respinge una conclusione di Floro Flores.
8′ Cissè in mezza girata, alto.
Gooooooaaaaaallllll della streeeeggaaaaa.
12′. Azione d’angolo, palla che passa tutta la linea di porta, Lopez il più lesto di testa segna.
Passa un solo minuto e il Bari trova subito il pari, Galano entra in area e trafigge Cragno.
15′ Cicretti dai 30 metri su calcio piazzato, Micai in tuffo, la toglie dall’incrocio dei pali.
21′ Ceravolo, praticamente da fermo, di testa sfiora il palo.
22′ Bari in vantaggio, azione che parte da sinistra, palla che arriva a floro flores che segna
25′ doppio scambio falco ciciretti falco, tiro a giro di quest’ultimo che non trova lo specchio della porta.
25′ il Benevento aveva trovato il pari con una bella giocata lopez viola ceravolo, che d’ esterno realizzava. Tutto vano per la bandierina alzata dal guardalinee.
37′ Chibsah atterra brienza in area, rigore.
Il fallo era su Floro Flores. Batte Salzano e realizza. 1 a 3. Passivo troppo pesante per il Benevento.
40′ Ceravolo viene atterrato in area, sarebbe rigore, ma anche stavolta la decisione penalizza il Benevento.
Goooaaal del Benevento.
Siamo al 41′, ceravolo mette una palla invitante in mezzo per Cissè, che di testa accorcia le distanze.
1 minuto di recupero.
Finisce il primo tempo con gli ospiti in vantaggio per 3 a 2, ma tanto da recriminare per il Benevento, per un rigore nettissimo su Ceravolo.
Gara dai ritmi intensi, dove ha avuto più occasioni il Benevento, ma al momento si trova sotto. Pezzi volenteroso, a l’assenza di Lucioni si sente, difficile rinunciare al capitano.
Ripresa che promette spettacolo, con i padroni di casa che faranno di tutto per trovare il pari.
Inizia la ripresa.
Goooooaaaalllll della strega.
 4′ azione prolungata, con palla che viaggia a destra e sinistra, in fine Ciciretti serve venuti che la mette sul primo palo, dove arriva Ceravolo che in mezza girata pareggia.
 6′ benevento scatenato, ancora ceravolo che entrato in area da sinistra, prova il diagonale che esce di pochissimo. Applausi sugli spalti.
9′ bari ancora in vantaggio, pezzi scivola, palla che arriva a galano che trova l’angolino lontano.
10′ ammonito ciciretti, in precedenza anche chibsah, entrambi diffidati salteranno novara.
15′ primo cambio, esce venuti per gyanfi.
31′ Falco, dopo aver corso per tutto il csmpo, arriva al limite e calcia, traversa piena.
Doppio cambio al 33′ escono chibsah per buzzegoli, e lopez per melara.
40′ allontanato baroni.
45′ concessi 5 minuti di recupero.
finisce così, il bari vince per 4 a 3. Diciamo subito che il risultato non rispecchia quello visto in campo, il Benevento avrebbe meritato almeno il pari, ma questa volta è girata male. Un goal annullatto che forse era regolare, ed un penalty su ceravolo gridano ancora vendetta. L’assenza di lucioni purtroppo alla fine ha pesato. Sconfitta interna che arriva dopo tanti risultati positivi, per trovare un’altra gara persa, bisogna risalire al 2015, dove un’altra pugliese, il Lecce, espugnò il vigorito. Ma la squadra è viva, e lotterà fino alla fine per la promozione diretta.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here