Tiro a volo: Europei, Pellielo in testa nella gara di trap dopo 75 piattelli

Osijek, 23 set. – (Adnkronos) – Il primo giorno di gara individuale di Trap per l’Europeo 2023 si è appena concluso sulle pedane croate dell’Olympic Shooting Range ‘Pampas’ di Osijek. La classifica provvisoria maschile è guidata dal nostro Giovanni Pellielo (Fiamme Azzurre) di Vercelli. Con un perfetto 75 su 75 il vercellese, quattro volte Medagliato Olimpico (bronzo a Sydney 2000, argento aa Atene 2004, Pechino 2008 e Rio de Janeiro 2016), quattro Volte Campione del Mondo (Nicosia 1995, Lima 1997 e 2013 e Barcellona 1998), mette un seria ipoteca su quello che potrebbe essere il quarto Titolo Continentale dopo quelli conquistati a Sipoo nel 1997, qui ad Osijek nel 2009 ed a Maribor nel 2015. Come lui solo il francese Sebastien Guerrero. Buon avvio di gara anche per gli altri due Azzurri impegnati nella classifica maschile, con Mauro De Filippis (Fiamme Oro) di Taranto, argento Mondiale a Lonato 2019 e bronzo europeo ad Osijek 2021, che domani ripartirà da 74/75, e Massimo Fabbrizi (Carabinieri) di Monteprandone, medaglia d’argento a Londra 2012, due volte Campione del Mondo (Lonato 2005 e Belgrado 2011) e Campione Europeo a Lonato 2016, che oggi ha totalizzato 73 punti.

Al femminile la migliore in pedana oggi è stata la portoghese Maria Ines Coehlo De Barros, unica ad aver toccato quota 73. Con un solo piattello di ritardo ed il punteggio di 72 la tallonano la spagnola Fatima Galvez e l’azzurra Silvana Maria Stanco (Fiamme Gialle) di Winterthur (SUI), bronzo Mondiale a Changwon 2018 e Campionessa Europea a Larnaca 2022. In leggero ritardo Maria Lucia Palmitessa (Fiamme Oro) di Monopoli (BA), Campionessa del Mondo Junior nel 2017 a Mosca e medaglia di bronzo junior all’Europeo di Lonato 2016, che oggi si è fermata a 69/75. Non brillantissima, invece, la partenza di Jessica Rossi (Fiamme Oro) di Crevalcore (BO), Campionessa Olimpica a Londra 2012, tre volte Campionessa del Mondo (Maribor 2009. Lima 2013 e Mosca 2017) e due volte Campionessa Europea (Osijek 2009 e Suhl 2013), che dopo il 23/25 della prima serie ed il 24/25 della seconda, nella terza si è arenata a 20/25 totalizzando 66/75. Domani la gara proseguirà con altri 50 piattelli di qualificazione ed i migliori sei di ogni classifica proseguiranno la sfida per la conquista dei Titoli Europei nelle finali, in programma a partire dalle 15.

ARTICOLI CORRELATI