Ucraina: Group-Ib ed esperti russi, quasi impossibile bloccare completamente servizi Vpn

Mosca, 17 mar. (Adnkronos) – È quasi impossibile bloccare completamente i servizi Vpn in Russia senza utilizzare gli stessi metodi utilizzati dalla Cina ma è possibile complicare il loro lavoro per la maggior parte degli utenti di Internet. A sostenerlo all’agenzia russa ‘Tass’ è il Group-Ib, un’azienda di sicurezza informatica russa.

“Bloccare le Vpn è un compito molto difficile ma è possibile bloccare i protocolli di rete specifici su cui operano i servizi Vpn. E questo è stato fatto con successo dalla Cina. Speciali attrezzature di dispositivi di protezione individuale (Dpi) installate presso il provider consentono di rilevare e bloccare le connessioni di rete necessarie. E sono queste azioni che rendono la Vpn difficile da usare. Se i provider russi hanno le attrezzature necessarie, saranno in grado di bloccare i principali protocolli di rete su cui funzionano le Vpn”, ha spiegato la società a ‘Tass’.

Fyodor Muzalevskiy, direttore del dipartimento tecnico di Rtm Group, ritiene che i servizi Vpn possano essere bloccati cercando ad esempio di bloccare tutte le connessioni con indirizzi Ip non russi. Tali restrizioni per il momento sono state applicate solo in Corea del Nord, ha osservato l’esperto. Muzalevskiy ritiene che tali metodi non saranno utilizzati in Russia. Andrey Kurilo, Information Security Advisor presso il gruppo russo di audit e consulenza Fbk e Fbk CyberSecurity, concorda sul fatto che un blocco completo del servizio Vpn nel paese è estremamente difficile.

Nikita Konovalov, capo dell’agenzia Smm del gruppo Didenok Team, rileva ancora ‘Tass’, ritiene che in caso di blocco completo dei servizi Vpn, “potrebbe iniziare un deflusso ancora più forte dai social network”.

Il 14 marzo, l’autorità russa Roskomnadzor ha limitato l’accesso a Instagram in Russia. L’accesso è stato limitato sulla base di una decisione dell’11 marzo dell’Ufficio del Procuratore Generale della Federazione Russa.

Successivamente, il capo del Comitato della Duma di Stato per la politica dell’informazione, le tecnologie dell’informazione e le comunicazioni, Alexander Khinshtein, ha affermato che Roskomnadzor continuerà a lavorare per bloccare i servizi Vpn in Russia, poiché molti li usano ancora per accedere al social network. Attualmente, circa 20 servizi Vpn popolari nella Federazione Russa sono già stati bloccati.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here