Ucraina: Schmit, ‘Pse non abbandona Kiev, Putin dovrà rendere conto dei suoi crimini’

Roma, 2 mar. Adnkronos) – “Come socialisti noi non abbandoneremo mai gli ucraini e dobbiamo fare di più. La morte di Navalny ci ricorda la brutalità del regime russo e il nostro pensiero oggi va alla moglie di Navalny, Yulia, e a tutti coloro che combattono per la libertà e la democrazia in Russia”. Così il candidato Pse alla commissione Ue, Nicolas Schmit, al congresso a Roma. “Il regime Putin è una minaccia per la pace nel mondo e dovrà essere chiamato a rendere conto dei crimini di guerra commessi in Ucraina”.

ARTICOLI CORRELATI