Ue: Enria (Bce), ‘processo decisionale complesso ma è sua caratteristica più forte’

Milano, 16 ott. (Adnkronos) – “Non c’è dubbio che il processo decisionale” dell’Unione europea “sia complesso e a volte lento, ma la sua capacità di creare un’unità di intenti dalla diversità di opinioni continua a sembrarmi la caratteristica più originale e più profonda e forte della nostra Unione europea”. Lo ha detto Andrea Enria, presidente del Consiglio di vigilanza bancaria della Bce, nel suo discorso in occasione dell’assegnazione di Alumnus Bocconi del 2020. “Purtroppo le narrazioni che prevalgono sui mezzi di comunicazione tendono sempre a enfatizzare le differenze fra le posizioni nazionali, fra Nord e Sud, e gli elementi di insoddisfazione nelle decisioni finali, che ci sono sempre in qualsiasi buon compromesso. E quel che si perde di vista è il momento di ascolto reciproco, di capacità di analizzare un problema in tutte le sue dimensioni e di cercare di arrivare alla migliore soluzione possibile con il più ampio consenso possibile”, ha sottolinea Enria.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here