Un forte invito alle ragazze a scegliere un percorso di tipo tecnologico con firme d’eccezione

Parte dall’Istituto Tecnico Industriale “Lucarelli” di Benevento e dal prof Carlo Mazzone, finalista al Global Teacher Prize, un forte e accorato appello alle ragazze, non solo italiane, a scegliere un percorso scolastico di tipo tecnico-scientifico per dare sostanza alla riunificazione del contesto culturale umanistico e scientifico. Mazzone muove il suo appello vivendo nel suo Istituto una condizione per la quale, su oltre 1.000 studenti, la presenza femminile è di sole 40 unità.

Oggi, mentre le riforme educative provano a disegnare un nuovo futuro per le generazioni a venire, una tendenza storica è rimasta costante: le ragazze continuano a dimostrare una mancanza di interesse per le materie STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics).

È di vitale importanza allora preparare la società a non seguire i vecchi stereotipi in modo che i nostri studenti comprendano che le carriere STEM sono adatte sia ai ragazzi che alle ragazze. In questa direzione il termine STEM muta in STEAM, aggiungendo la A di Art (arte) a significare la necessità di esaltare il ruolo creativo già, comunque, presente nel contesto tecnologico e nel quale le ragazze possono vedere con maggiore interesse un loro ruolo attivo.

Le donne scienziate ottengono ottimi risultati, fanno la differenza nelle aziende, nelle università, nella ricerca, negli studi sull’intelligenza artificiale e nei laboratori.

Bisogna assolutamente comprendere e far capire che la tecnologia e il nostro comune futuro hanno bisogno del loro apporto e che esse stesse potranno realizzarsi appieno in questo contesto, auspicando inoltre che si inverta il processo che vede una sistematica disuguaglianza di trattamento nel mondo del lavoro tra uomini e donne.

Promotori di questo appello insieme al prof Mazzone sono dei docenti di eccezione: i finalisti italiani del Global Teacher Prize: Barbara Riccardi (Roma – GTP2016), Armando Persico (Bergamo – GTP2017), Lorella Carimali (Milano – GTP2018), Giuseppe Paschetto (Biella – GTP2019) e Leonardo Durante (Roma, GTP2021).

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here