UNICEF informa PROGETTO: “Cambiamo aria”

L’UNICEF Italia ha lanciato una vasta mobilitazione in rapporto al progetto internazionale “Cambiamo Aria” dedicato ai cambiamenti climatici e alla salvaguardia dell’Ambiente. A livello territoriale, il Comitato provinciale UNICEF per questa iniziativa, che è rivolta principalmente ai ragazzi ma che richiama tutti al rispetto e alla cura dell’Ambiente, è affiancato dalla Pro-loco, dai Forum Giovani e dalla LIPU.
“Nella considerazione che il degrado ambientale, i cambiamenti climatici e gli eventi estremi mettono a grave rischio la vita dei bambini e pregiudicano gravemente la fruizione concreta dei loro diritti, l’UNICEF invita tutti, bambini, giovani e adulti ad esplorare il proprio territorio con intento propositivo, per individuare ciò che crea benessere, in un ambiente, e ciò che è ancora lontano da questo obiettivo”. Spiega così la finalità generale dell’iniziativa Carmen Maffeo, Past President del Comitato provinciale di Benevento e organizzatrice dell’evento.
L’attività operativa del progetto è rappresentata dalle “Passeggiate del Benessere”, cui UNICEF invita, momenti importanti di contatto, di conoscenza, di riflessione e di proposte. Il luogo prescelto viene esplorato nelle sue caratteristiche e nei suoi aspetti per definirlo “di Benessere” o meno, descrivendone le motivazioni su apposite mappe che tutti i partecipanti portano con sé.
Molte sono le scuole che già hanno aderito al progetto che assegna proprio ai ragazzi il ruolo di protagonisti: in Città, gli Istituti Comprensivi “Moscati”, “Convitto Giannone”, “Sant’Angelo a Sasso” e gli Istituti superiori “De La Salle”, il Liceo classico “Giannone” e il Liceo Artistico “Virgilio”. In provincia, invece, hanno accettato l’iniziativa gli Istituti Comprensivi di San Giorgio la Molara, San Bartolomeo in Galdo, Baselice, Montesarchio, Limatola, Cusano Mutri, Cerreto Sannita, San Salvatore Telesino, Pontelandolfo.
L’iniziativa è partita il 22 Aprile, giornata della Terra e terminerà il 27 maggio, trentunesimo anniversario della ratifica della Convenzione ONU sui diritti dei minori da parte del Governo italiano con legge 176|91. Nelle scuole gli allievi studieranno, appunto, la Convenzione e l’Agenda 2030.
Sappiamo già che tutti gli allievi porranno il massimo impegno per “mappare” gli ambienti del Benessere e per formulare suggerimenti per gli ambienti da migliorare. Questa è una ulteriore opportunità, per i ragazzi, di far sentire la propria voce e, per gli adulti, di accogliere l’ottica e il pensiero dei ragazzi.
Frattanto, i nostri più giovani cittadini conosceranno ambienti nuovi, attività attinenti ai vari partner, iniziative già in atto riguardo i problemi ambientali ma, soprattutto, capiranno la necessità di adottare stili di vita rispettosi del pianeta e di assumere nuove responsabilità a protezione del proprio futuro.
La prima “Passeggiata” è stata quella degli allievi dell’I. C. “Convitto Giannone” di Benevento, una vera squadriglia azzurra; affiancati dai docenti e dalla preziosa collaborazione di Marcello Stefanucci e dei volontari LIPU, i ragazzi hanno esplorato alcuni tratti degli ambienti fluviali della Città nonché ambienti storici del nostro glorioso passato.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here