Webuild, in Texas via libera per linea alta velocità


Roma, 26 giu. – (Adnkronos) – Il primo treno ad alta velocità degli Stati Uniti ottiene il semaforo verde. La Corte Suprema del Texas, dopo una lunga vertenza nei tribunali dello Stato, ha conferito alla società Texas Central, titolare del progetto del treno superveloce tra Dallas e Houston, il diritto di espropriare i terreni necessari alla realizzazione del progetto. Si tratta del capitolo finale, in ambito giudiziale, per la realizzazione della nuovissima ferrovia texana, la cui costruzione è affidata al gruppo italiano Webuild, con la sua consociata americana Lane.

I proprietari terrieri si erano opposti all’esproprio delle aree interessate dal collegamento ferroviario, anche per negoziare prezzi più alti. La Corte, riconoscendo di fatto lo status di compagnia ferroviaria alla Texas Central, ne ha conferito “l’autorità di dominio eminente secondo il Codice dei trasporti del Texas”. La sentenza della Corte ha annullato la sentenza del tribunale di primo grado che aveva accolto parzialmente le ragioni dei proprietari fondiari, confermando invece il giudizio di appello che le aveva respinte.

Questo via libera rappresenta una tappa decisiva nella realizzazione dell’infrastruttura americana per l’alta velocità, che vede coinvolte aziende internazionali come la Central Japan Railway che fornirà il treno del tipo Tokaido Shinkansen, attivo con successo da oltre mezzo secolo in Giappone, la spagnola Renfe per la gestione ferroviaria e il colosso italiano delle costruzioni Webuild, che si avvarrà della collaborazione della Italferr (Gruppo Ferrovie dello Stato). Webuild e la sua controllata Lane realizzeranno tutte le opere di ingegneria civile, per un contratto del valore di 16 miliardi di dollari.

Il treno superveloce del Texas percorrerà i 379 km da Dallas a Houston in circa 90 minuti. Si tratta della prima vera linea ad alta velocità negli Stati Uniti e garantirà ai passeggeri una modalità di trasporto sicura e sostenibile in grado di raggiungere una velocità massima di 300 km orari.

Della nuova linea ferroviaria, che è anche uno dei più importanti progetti infrastrutturali varati negli Stati Uniti, si stima potranno beneficiare almeno 100.000 pendolari che ogni settimana si spostano in aereo o in auto tra le due città, riducendo, secondo i calcoli di progetto, di oltre 100mila tonnellate le emissioni di gas serra.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here