ASIA, PROGETTO ‘AMBIEN(TiAmo)CI’: GLI STUDENTI DELL’INDUSTRIALE IN VISITA ALL’ECOCENTRO COMUNALE 

Si è concluso questa mattina ‘Ambien(TiAmo)ci’, il progetto che l’Asia ha portato avanti con l’istituto scolastico Itis G.B. ‘Lucarelli’ di Benevento per sensibilizzare gli studenti all’educazione ambientale. Tre quinte classi, dei rami di Meccanica ed Energia, accompagnate dai loro docenti, hanno visitato l’Ecocentro comunale di contrada Margiacca per apprendere praticamente come i rifiuti vengono raccolti e quali sono le fasi successive dello smaltimento. Ad accoglierli, l’amministratore unico dell’Asia, Donato Madaro; l’assessore comunale all’Ambiente, Alessandro Rosa; il responsabile dell’Ecocentro, Vincenzo Rapuano ed i vertici aziendali.

“Un ringraziamento all’Asia – ha dichiarato l’assessore Rosa – che si apre alle scuole coinvolgendo studenti di qualunque età, dalle elementari alle superiori. L’Azienda, che rappresenta un’eccellenza sulla scena territoriale e regionale, ha fatto passi da gigante negli ultimi anni grazie all’ottima leadership di Madaro, riuscendo ad aumentare e consolidare la percentuale di raccolta differenziata”. “Cercate di cogliere appieno l’opportunità che vi viene data oggi – ha concluso Rosa rivolgendosi ai ragazzi -: avete la fortuna di capire come funziona un’azienda e, nel caso dell’Asia, un’azienda di prestigio, la stessa che potrebbe accogliervi lavorativamente nel futuro”.

“La nostra Azienda – ha aggiunto Madaro – sta imprimendo una forte spinta per aprirsi alle scuole. La cultura ambientale spiegata ai più giovani è necessaria per creare coscienze consapevoli. Questo anno le attività sono state limitate a causa della pandemia, ma già dall’anno prossimo proporremo, a tutti gli istituti, progetti che si snoderanno durante tutto l’arco temporale didattico. L’obiettivo è, coinvolgendo quanti più attori possibili, di migliorare la performance della raccolta differenziata e di accorciare la forbice con il tasso di riciclo per gravare il meno possibile sulle tasche dei cittadini”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here