Calciomercato. Il Benevento pensa a Citro del Trapani per l’attacco

La sconfitta di sabato ha lasciato luci e ombre. Se da una parte c’è la speranza, una volta recuperati gli infortunati, di avere le carte in regola per provare fino alla fine a raggiungere un traguardo ben più importante della salvezza; dall’altra il tecnico, molto probabilmente, ha chiuso il capitolo su alcuni elementi. E’ parso evidente che più di un giocatore sceso in campo in sostituzione dei titolari, non ha fornito una prestazione adeguata, quanto meno sul piano dell’impiego, che poi è quello che viene richiesto.
Nell’ultima settimana di calciomercato il Benevento proverà a correre ai ripari. Inoltre la contemporanea indisponibilità di Buzzegoli e De Falco accende più di un campanello d’allarme: al momento nessuno conosce quali siano i tempi di recupero e probabilmente la società farà una scelta dolorosa, tenendo fuori dalla lista chi dei due avrà un decorso più lungo. Dopo tanto parlare dell’esterno forse l’urgenza immediata è quella di trovare un altro centrale di centrocampo, il solo Eramo potrebbe non bastare. In fondo l’esterno che Di Somma sta cercando, forse c’è già, parliamo di Campagnacci, reintegrato in rosa e finalmente sceso in campo seppure nei minuti finali contro la Spal. Il ragazzo, per pochi mesi non è rientrato nelle bandiere del Benevento al pari di Gori, ma ora le cose sono cambiate e le sue chance di restare in lista sono aumentate. Senza dimenticare che è un vero e proprio jolly, capace di giocare sia a destra che a sinistra come mezz’ala o attaccante esterno. Altro reparto che potrebbe vedere delle novità è l’attacco: forse occorre qualcosa di più efficace al fianco del solo Ceravolo, al momento l’unico davvero pericoloso nel reparto avanzato. È di oggi la notizia di un forte interessamento per la punta del Trapani Citro, obiettivo cercato anche a luglio. Il ragazzo ha espresso la volontà di cambiare aria e la prospettiva Benevento sarebbe senz’altro gradita, non solo per la vicinanza a casa, visto che è originario di Salerno. Il D.s. pare abbia messo sul piatto un’offerta molto vicina a 500.000 euro più i prestiti di Bagadur e Puscas fino al prossimo giugno. I siciliani potrebbero anche cedere, la proposta è di quelle irrinunciabili, nei prossimi giorni vedremo se l’operazione andrà in porto.
Raffaele Bianchini

ARTICOLI CORRELATI