CORONAVIRUS: ANELLI (ORDINE MEDICI), ‘PREOCCUPA SPETTRO DI UN SECONDO MARZO’

“Noi medici siamo molto  preoccupati. I dati sembrano prefigurare un secondo marzo: se aumenta  la curva dei contagiati, e sale l’età dei pazienti, aumentano i casi
gravi, che hanno necessità di ricovero”.

A dirlo all’Adnkronos Salute  è Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini  dei Medici (Fnomceo). “La progressiva diffusione del virus in Italia  fa temere per gli anziani. Prima o poi le rianimazioni si riempiranno  e i repentini aumenti che stiamo registrando in questi giorni, ben  diversi rispetto all’andamento più dolce dei mesi estivi, non fa  presagire nulla di buono”, aggiunge Anelli.

Secondo l’ultimo aggiornamento del ministero della Salute sono 7.332 i nuovi positivi registrati in tutta Italia, con 1.844 casi in  Lombardia. “Certo, occorre tener conto di varie elementi  nell’interpretare i dati: è vero che a febbraio non facevamo tutti  questi tamponi. E che molti soggetti sono asintomatici. Ma davvero i  numeri non lasciano prefigurare nulla di buono”.

Quanto alle ‘difese’ che devono essere assicurate ai ‘camici bianchi’: “I dispositivi di protezione non devono e non possono essere  centellinati – conclude Anelli – pensare di gestire questa cosa con  automatismi è sbagliato. I medici devono essere protetti”.

(Mal/Adnkronos Salute)

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here